Dopo una morte per overdose continuavano a spacciare: due arresti

Dopo una morte per overdose continuavano a spacciare: due arresti

Nella serata di ieri, i carabinieri della stazione di Itri hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Gip presso il Tribunale di Cassino, che disponeva la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un 42enne ed un 33enne del posto.

Gravissimo il quadro indiziario emerso a loro carico e meticolosamente ricostruito dai militari dell’Arma. Gli investigatori, a seguito della morte per overdose di un giovane di 28 anni il cui corpo senza vita veniva ritrovato il 10 agosto 2019, intraprendevano una meticolosa attività d’indagine grazie alla quale riuscivano non solo a stabilire che a cedere eroina e cocaina alla vittima erano stati i due compaesani, ma anche ad individuare un cospicuo numero di altri soggetti che proprio da questi ultimi avevano a più riprese acquistato eroina, cocaina ed hashish.

Il dato più allarmante era che i due destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare, con precedenti per reati specifici, avevano proseguito la loro attività illecita anche successivamente alla morte del 28enne, dimostrando incapacità di resipiscenza e notevole attitudine criminale. Le indagini sono state svolte sotto la direzione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Cassino, dottoressa Valentina Maisto, che condividendo la ricostruzione operata dai militari, avanzava richiesta di misura cautelare al Gip dottor Di Croce che emetteva il citato provvedimento.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social