Tenta di investire due ragazzi, arrestato per tentato omicidio

Alla fine sono arrivate le manette con l’accusa di tentato omicidio, per uno dei tre giovani fermati tra sabato e domenica dalla polizia a Terracina. Nei guai, il conducente dell’auto al centro del tentato investimento. 

“In particolare, sono stati sentiti alcuni testimoni del fatto nonché un poliziotto fuori servizio che era presente sul posto ed è intervenuto tempestivamente facendo arrivare immediatamente i poliziotti del locale Commissariato”, spiegano dalla Questura a margine della ricostruzione dei fatti. “Inoltre, sono state visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianze presenti nella zona. Al termine degli accertamenti è emersa chiaramente la volontà dell’autista di investire i due malcapitati”.


Pertanto, il responsabile dell’investimento dei due ragazzi, il 29enne C.G., originario di San Felice Circeo, dopo l’iniziale fermo è stato tratto in arresto.  Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato ristretto ai domiciliari e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sul posto si è proceduto al sequestro dell’autovettura e di altri reperti ritenuti utili alla ricostruzione dei fatti.

Gli accertamenti psicofisici eseguiti nei confronti dell’arrestato hanno peraltro rilevato che lo stesso si era posto alla guida sotto l’influenza dell’alcol superando i limiti consentiti dalla legge.