Agro Pontino e il tricolore che “cade” dal cielo

Agro Pontino e il tricolore che “cade” dal cielo

Dopo circa 12 anni uno spicchio del cielo dell’Agro Pontino ha visto dispiegarsi di nuovo la vela di un paracadute.

E’ quello che è accaduto lo scorso fine settimana, con il patrocinio della Provincia di Latina, del Comune di Cisterna e sotto l’egida della Presidenza Nazionale dell’Associazione Nazione Paracadutisti d’Italia (ANPd’I), nella splendida cornice dell’oasi naturalistica dell’Azienda agricola Antinozzi, sita nel Comune di Cisterna, nei pressi dell’area archeologica Tres Tabernae, sulla S.S. 7 Appia, con il vettore aereo decollato dallo storico Aeroporto militare “Enrico Comani” di Latina Scalo.

Nella due giorni iniziata all’insegna del mal tempo hanno avuto luogo 8 decolli il sabato (causa mal tempo appunto) e 14 decolli il giorno successivo, per un totale di 110 lanci fune di vincolo e 8 lanci in caduta libera, tra attività di allenamento e 15 allievi brevettati, provenienti da tutte le Sezioni ANPd’I dislocate su tutto il territorio nazionale.

Il tutto impreziosito la domenica, intorno all’ora di pranzo, dal lancio del Campione del Mondo di Paracadutismo, Col. Paolo Filippini della Brigata Folgore che ha sapientemente condotto a terra una Bandiera di ben 1.000 mq alla presenza di numerose Autorità sia civili che militari, tra cui, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il vice Sindaco, Vittorio SAMBUCCI, il Comandante del 70° Stormo Volo, Col. Pil. Francesco MARESCA, il Dirigente della Funzione Security di ENAV, Dr. Francesco DI MAIO e dell’On.le Vincenzo ZACCHEO, già Sindaco di Latina.
Un plauso ed un ringraziamento particolare a tutte le Sezioni ANPd’I intervenute, che hanno utilmente collaborato alla riuscita della kermesse con la Sezione ANPd’I di Cisterna e l’Aero Club LATINA che si sono resi promotori della due giorni e gestori di tutta la macchina organizzativa abilmente   coordinata   dal Presidente, par.  Pierluigi  IANIRI e dal Commissario Straordinario Bruno BULGARELLI, nonché a tutta la struttura Associativa, ad iniziare dal Presidente Nazionale dell’ANPd’I, Gen. C.A. (aus.)  Marco BERTOLINI e finire con tutti gli Uffici che quotidianamente lavorano per il bene dell’A.N.P.d’I.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno incessantemente collaborato e fornito il loro supporto, anche sotto l’acqua e in mezzo al fango affinché tutti potessero beneficiare di questo appuntamento e che tutto potesse andare per il meglio.

Un po’ di sana follia proiettata in questo progetto che vuole essere un banco di prova per una eventuale apertura di una Scuola di paracadutismo nella VII Zona Nazionale.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social