“Botti” di Capodanno vietati, l’appello del sindaco Coletta dopo l’ordinanza

Fuochi d’artificio vietati e non solo, l’appello del sindaco Coletta dopo l’ordinanza. “Con l’avvicinarsi della notte di San Silvestro ci ritroviamo, come ogni anno, davanti ad un momento di festa che come Amministrazione vogliamo rendere sempre speciale. Quest’anno abbiamo deciso di ospitare in Piazza del Popolo il concerto-spettacolo di Lillo e Greg e dei Latte e i suoi derivati. Un ritorno importante per noi e per loro, che nel nostro territorio hanno mosso i primi passi.

La tradizione ha sempre accostato il veglione di Capodanno ai fuochi d’artificio di fine anno con i quali, purtroppo, ci si ritrova a fare i conti, tra feriti e bilanci a volte anche più pesanti. A questo proposito voglio rivolgermi a tutti i cittadini di Latina, e lo faccio come Sindaco ma anche come padre e uomo che ama e rispetta il prossimo e gli animali. Abbiamo emesso un’ordinanza che vieta i fuochi d’artificio e qualsiasi altro genere di ‘botti’. Cerchiamo di festeggiare l’arrivo del nuovo anno puntando su articoli meno pericolosi, come i giochi di luce. E facciamo la massima attenzione, nel divertimento, ai bambini e ai soggetti deboli.


Tutti sanno ormai quanto siano pericolosi i cosiddetti ‘botti’ per gli animali, domestici e non. La notte del 31 dicembre usiamo il buonsenso e comportiamoci in maniera rispettosa anche nei loro confronti.

Possiamo divertirci e trascorrere un Capodanno, tutti insieme in Piazza del Popolo, senza rovinare la festa a nessuno. Sono sicuro che i cittadini di Latina sapranno festeggiare l’arrivo del 2020 in maniera civile e responsabile”.