Acqua torbida nel sud pontino, pronta una class action

Dopo il disastro degli ultimi giorni, con l’acqua che usciva dai rubinetti di color marrone e dopo l’aumento delle bollette approvato dalla maggioranza dei sindaci dell’Ato4, non si sono fatte attendere le rimostranze dei cittadini ormai stufi delle continue inadempienze del gestore Acqualatina.

Per dare voce a questo malessere generale, lo Studio Legale Lombardi di Cassino ha deciso di promuovere insieme a diversi cittadini del Golfo una “class action” contro Acqualatina.


Come spiega l’Avv. Stab. Marco Moccia di Minturno, “Si tratta dell’unica misura per vedere garantiti i propri diritti e per far pagare ad Acqualatina tutte le sue inottemperanze ed i danni che ha causato a tantissime famiglie in questi giorni di festa. Delle giustificazioni del gestore siamo saturi – prosegue l’Avv. Stab. Moccia – questa situazione si protrae da anni nonostante i numerosissimi reclami presentati dalle associazioni dei consumatori e dai cittadini, trasmissioni televisive e articoli di giornale, è ora che si faccia finalmente giustizia per ristabilire il principio fondamentale che l’acqua è un bene pubblico.”

I cittadini interessati a partecipare e sostenere l’iniziativa possono contattare lo studio legale Lombardi ai seguenti recapiti:
3286348135
marcomoccia1988@libero.it
lombardi_maddalena@libero.it