“Natale fra patrizi e plebei”, il racconto cantato di Enzo Carro

Il Comune di Priverno presenta “Natale fra patrizi e plebei”, un ‘concerto raccontato’ da Enzo Carro. L’appuntamento è per domenica 29 dicembre, a partire dalle 17 presso il Teatro Sociale, ex Istituto d’Arte A. Baboto.

Enzo Carro, a mo’ di antico Cicerone/cantastorie, ci prende per mano e ci accompagna in giro per le regionali italiane (con diverse capatine all’estero) cantando nei vari dialetti e nelle varie lingue, e raccontandoci curiosi aneddoti sui vari simboli della tradizione natalizia. Tradizione famosa o sconosciuta che sia, colta o popolare, contadina o cittadina… ma tutta tenuta in vita per festeggiare il giorno più atteso del nostro calendario: il Santo Natale.


Ed ecco che a deliziosi canti popolari (Ecco donne la Befana in toscano; Quanno nascette Ninno, in napoletano; O verginella figlia di Sant’Anna, in romanesco; ecc.) e a canti colti (Mizerna Cicha, in polacco; Guten abend, gute nacht, in tedesco; Petit Papa Noel, in francese; ecc.) si alternano simpatici aneddoti sulla Befana, su Babbo Natale, sull’Abete, sull’Agrifoglio, ecc.

Il recital è stato già presentato con successo presso: Villa Torlonia (Roma); Teatro Le Laudi (Firenze); Teatro Smile (Roma); Pro Loco (Castiglione d’Orcia – Siena); Santuario del Buon Consiglio (Torre Del Greco – Napoli); Sala Vocazionario (Napoli); Chiesa di San Biagio (Marina di Minturno – Latina); Sant’Alberto Magno (Roma); Vicolo della Gendarmeria (Empoli – Firenze); Piazza Matteotti (Guidonia – Roma).