Acqua torbida a Formia: emessa l’ennesima ordinanza di non potabilità

“Vista la comunicazione prot. n. 4980 – pervenuta al protocollo generale al n. 64269 del 23/12/2019 – della società Acqualatina Spa con la quale il Gestore idrico comunica che le sorgenti Mazzoccolo e Capodacqua, a causa delle forti piogge, sono interessate da fenomeni di torbidità;

considerato che l’Autorità Sanitaria Locale, in assenza di comunicazioni ufficiali da parte dell’Azienda Sanitaria Locale – ASL di Latina, non ha potuto riscontrare con analisi chimiche quanto comunicato dal Gestore idrico;


Il Comune di Formia

atteso che, ad horas, l’Azienda Sanitaria Locale – ASL di Latina – non ha comunicato alcun esito in merito ad accertamenti eseguiti e, pertanto, l’Autorità Sanitaria Locale, in base solamente ad accertamenti visivi, con indagini a campione presso le utenze del territorio comunale, ha constatato che l’acqua erogata dal gestore idrico presenta un colore marrone e una consistenza fangosa, tale da vietarne l’utilizzo per scopi alimentari;

dato atto che tutto il territorio comunale di Formia è interessato da tale fenomeno di torbidità dell’acqua e che, dunque, si ritiene, in via cautelativa, necessario emettere apposito provvedimento di divieto di utilizzo dell’acqua corrente per usi umani;

Con l’Ordinanza n°103 del 23 dicembre è stato emesso:
divieto in tutto il territorio comunale, sino a nuova e diversa Ordinanza, dell’uso e consumo dell’acqua a scopo potabile, in particolare l’uso dell’acqua come bevanda e per la preparazione dei cibi“.

E’ quanto ha reso noto il Comune di Formia tramite un post sulla pagina istituzionale Facebook dell’Ente.

SCARICA L’ORDINANZA