Si mobilitano le ‘sardine’ del sud pontino: oggi il flashmob a Formia

“In tanti hanno lavorato perché anche il Sud Pontino, dimenticato dalle politiche latino-romanocentriche, domani possa manifestare il proprio pacifico dissenso verso un metodo politico distante dai bisogni delle popolazioni, un metodo politico consumato ed autoreferenziale, molto lontano dal modello di “servizio” che dovrebbe connotarlo.

In prima linea domani l’ANPI e poi giovani, donne, anziani di tutti i Comuni della periferia della nostra Provincia, per unirsi al canto di Bella Ciao e chiedere che la politica torni ad essere seria, concreta ed educata. Sì perché la rozzezza e la volgarità hanno stancato noi “sardine”, così come le promesse mai mantenute che hanno fatto del Sud Pontino “un’isola” non felice, aggravata dalla crisi economica e dalla presenza delle mafie, dalla carenza di infrastrutture e di progetti, infestata da gestori di servizi pubblici essenziali che vessano i cittadini senza nulla dare in cambio, da una sanità che non è in grado di salvaguardare la salute dei cittadini. Tutto ciò concretizza innumerevoli violazioni della nostra Carta Costituzionale e vanifica la morte di tanti eroi, dai partigiani ai servitori dello Stato!


Chi è d’accordo non potrà non esserci domani. Bisogna uscire fuori dalle case e dalle lamentele ai bar, in piazza o sui social e, fisicamente, dare il senso di una protesta misurata nei contenuti e nei modi ma determinata.

Vi aspettiamo in Piazza Vittoria alle ore 18.00!