Entra di notte in una casa, violenta una bimba e cerca di comprarne il silenzio per 10 euro: in manette

La scorsa notte, intorno alle 2.15, a Sezze, i carabinieri della Stazione locale – intervenuti dopo una richiesta giunta alla sala operativa – hanno tratto in arresto in flagranza di reato per violenza sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio un 38enne romeno residente in paese.

L’uomo alle 1.50, dopo aver infranto il vetro della porta d’ingresso ed essersi introdotto all’interno dell’abitazione di una sua connazionale di 35 anni, si è portato nella cameretta occupata dalla figlia minore della donna. Una bambina di 10 anni, costretta a subire atti sessuali consistiti in baci e palpeggiamenti nella parti intime. Per poi vedere l’orco tentare di comprare il suo silenzio: le ha consegnato la somma di 10 euro, “minacciandola di non riferire nulla di quanto accaduto”.


I genitori, richiamati alle urla della piccola, hanno notato l’uomo allontanarsi dalla camera, provvedendo a telefonare subito al 112. Immediato, l’intervento dei carabinieri, che hanno rintracciato e dunque fermato il 38enne poco distante dal luogo teatro dei fatti.