Per dire no alla violenza sulle donne, “nuova vita” alle pensiline degli autobus

Per dire no alla violenza sulle donne, “nuova vita” alle pensiline degli autobus

Vivere l’impegno contro la violenza di genere 365 giorni l’anno. È questo il senso dell’iniziativa che ha preso il via sabato a Vallelata, con la finalità di creare segni visibili sul territorio dell’impegno della città di Aprilia nel contrasto alla violenza sulle donne.

Il progetto si propone di decorare ogni mese una pensilina per la fermata dell’autobus, in una delle zone periferiche della città, ritraendo su ognuna un volto di donna corredato da una frase significativa. La decorazione a Vallelata è stata realizzata dall’Associazione Arte Mediterranea, che ha accolto con entusiasmo la proposta lanciata dalla consigliera comunale Fiorella Diamanti.

“Una volta al mese, per 12 mesi, doneremo ‘nuova vita’ alle pensiline delle fermate dell’autobus – spiega la consigliera Diamanti della Lista Civica Antonio Terra – lo scopo è proprio quello di promuovere un’immagine della donna rispettosa della sua identità, della sua dignità e dei suoi diritti. Ringrazio l’assessora Luana Caporaso che ha sposato da subito la proposta e Antonella Stecca, con l’Associazione Arte Mediterranea e gli artisti coinvolti, che cureranno la realizzazione delle opere”.

All’iniziativa hanno già aderito, offrendo la propria collaborazione, diversi cittadini e comitati di quartiere (il Comitato di Vallelata, quello di Fossignano e i cittadini di La Cogna), numerosi politici e consiglieri comunali di maggioranza e opposizione (Francesca Renzi, Davide Zingaretti, Federico Cola e Angelo Zanlucchi, oltre agli altri consiglieri della Lista Terra Omar Ruberti, Ilaria Iacoangeli e Giuseppe Petito e la coordinatrice Monica Laurenzi).

You must be logged in to post a comment Login

h24Social