Mancano 86mila euro, arrestata dipendente dei musei di Formia e Sperlonga

Mancano 86mila euro, arrestata dipendente dei musei di Formia e Sperlonga

Non solo il caso del dipendente del Comune di Fondi accusato di un ammanco di circa 84mila euro. Anche un’altra indagine per peculato finita con l’arresto, in provincia di Latina: quello di una donna, responsabile della gestione degli incassi dei Musei archeologici nazionali di Formia e Sperlonga.

Al centro dell’inchiesta, come riportato da Il Messaggero, la presunta sparizione di una cifra di 86mila euro proveniente dalla vendita dei biglietti di ingresso ai due poli museali. Nei guai è finita una 60enne residente a Minturno, posta ai domiciliari lo scorso 5 novembre.

Allo stesso modo degli accertamenti riguardanti gli ammanchi presso il Comune di Fondi, l’attività investigativa è stata portata avanti dai finanzieri della Compagnia della Piana e coordinata dal sostituto procuratore Valentina Giammaria.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social