Il consiglio vara le ultime variazioni di fine bilancio

Il consiglio vara le ultime variazioni di fine bilancio

Con l’approvazione di quest’oggi, si è chiusa l’ultima possibilità di variazioni al bilancio preventivo per l’anno in corso.
Un bilancio, come più volte è stato ribadito, prodotto dalla gestione commissariale e che questa amministrazione ha solo in parte potuto adeguare ai propri obiettivi.


Tra gli interventi che hanno introdotto il dibattito, quello del consigliere Innamorato ha chiesto un aggiornamento sulla situazione delle cosiddette “buche”, ovvero il cantiere nell’ex consorzio agrario e cinema Luiselli.
L’assessore Campoli ha informato che un soggetto privato si è detto interessato al piano integrato ed è attualmente in trattativa con la GISI immobiliare per subentrare nel progetto. Per questo motivo è stato concesso un’ulteriore proroga ma, in ogni caso, l’opera verrà realizzata. Perplessità sono state avanzate sia da Santilli che da Capuzzo il quale ha ipotizzato il rischio di veder scadere i termini per l’attuazione del piano integrato così da comportare una compensazione economica più bassa.
Altra questione sollecitata, in particolare da Cece, è stata quella del Punto di Primo Intervento su cui l’assessore Felicetti ha informato che la settimana prossima si terrà la commissione sanità invece lunedì mattina ci sarà l’udienza al Tar sul ricorso. Non appena ci saranno novità sarà convocata la commissione comunale sulla sanità.


Altra questione sollevata è stata quella dell’affidamento degli impianti sportivi, in particolare di San Valentino e di Borgo Flora per i quali, ha spiegato il vicesindaco e assessore allo sport Sambucci, non sono pervenute richieste oltre a quelle delle società che attualmente li utilizzano.
Quindi si è passati all’esame dei punti all’ordine del giorno che hanno tutti riguardato questioni legati al bilancio con ratifiche di contributi regionali per iniziative svolte, come i progetti “Cisterna delle Meraviglie”, “Cisterna Green Experience”, “Turismo, enogastronomia e tradizioni nel cuore del centro storico”, “Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali e interventi diversi nel settore culturale, integrazione per eventi e manifestazioni culturali”; oppure variazioni di bilancio per spese sostenute negli anni 2014 e 2015 soprattutto per interventi di riparazione e manutenzione urgente o a causa della sentenza n. 1790/2019 del Tribunale ordinario di Latina, Sez. II civile circa un risarcimento di circa 19mila euro non contemplato nel danno coperto dall’assicurazione.
Infine, l’approvazione, con 12 voti favorevoli e 3 contrari, delle variazioni conclusive al bilancio di previsione finanziario 2019/2020.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social