Pallamano A1, Fondi resiste alla grande al Bolzano ma crolla nel finale

Pallamano A1, Fondi resiste alla grande al Bolzano ma crolla nel finale

Ci hanno provato i rossoblù di Giacinto De Santis. Ci hanno provato dimostrando che anche con le “big” del campionato, sul parquet di Fondi non si scherza. Ma purtroppo, anche questa volta, come contro il Cassano Magnago, gli errori sono stati pagati a carissimo prezzo.

Certo, va ricordato che il Bozen è campione d’Italia in carica, anche se non sta disputano un grandissimo campionato, però l’amaro in bocca rimane e come.

Anche perché a parte lo svantaggio ad inizio gara, i fondani, nel match casalingo di sabato pomeriggio, avevano recuperato provando addirittura ad allungare e andando al riposo alla fine della prima frazione sul punteggio di 15-12 tra l’entusiasmo del pubblico.

Poco e nulla è cambiato a inizio ripresa, quando il ritmo di gioco ha permesso ai padroni di casa di rimanere in vantaggio su un costante +2. “Poi due o tre errori – come ha anche ricordato mister De Santis in conferenza stampa post match – con squadre come il Bolzano li paghi molto cari”.

Amaro in bocca per quel definitivo 26-29 che fino a poco prima aveva fatto sognare i tifosi di casa fino all’ultimo – o almeno fino al 18′ della ripresa – merito anche di un’ottima prestazione del portierone rossoblù Soliani, che ha dato filo da torcere al più conosciuto avversario Volarevic.

Una settimana di lavoro adesso, per poi andare in terra pugliese, in casa del Fasano e poi il turno infrasettimanale nel derby contro Gaeta.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social