Presunti abusi nel centro storico, l’affondo della Destra Sociale a Fondi

“In questi giorni si continua a parlare di centro storico, ormai “battaglia” continua della Destra Sociale componente di Fratelli d’Italia.

Alberto Di Fazio

Nel pomeriggio di domenica 27 ottobre, una delegazione della Destra Sociale di Fondi girando nei vicoli della città, ha incontrato molti cittadini del centro storico, accogliendo le loro richieste e sopratutto molte delle loro critiche per i disagi quotidiani. Il movimento, ormai sempre attento e presente sul territorio è impegnato ad ascoltare (e non solo) il cittadino, ormai stanco della solita politica da “palazzo”.


Per noi il “Centro storico di Fondi”, sta diventando una delle priorità della città – commenta e ribadisce il coordinatore Alberto Di Fazio – “E’ una delle nostre “battaglie” principali portate avanti ormai da tempo, il “centro storico” è importantissimo, per tanti motivi – spiegano nella nota -. Per noi deve essere il fiore all’occhiello della nostra comunità. Dobbiamo tutelare questo luogo che rappresenta la nostra storia, la nostra cultura e la nostra identità’, ma sopratutto vogliamo che diventi il principale volano economico della città’, favorendo e creando tra l’altro, progetti mirati per lo sviluppo economico.

Quindi cosa vitale – proseguono nella nota dalla Destra Sociale – è salvaguardare la linea urbanistica del centro storico, cosa che negli ultimi anni è stata lasciata un po’ fuori controllo: cemento messo là dove non dovrebbe essere, passaggi di vicoli senza uscita chiusi da cancelli, colori delle facciate non rispettati dal regolamento comunale, insomma una sorta di anarchia urbanistica, tanto che il coordinatore Alberto di Fazio ha protocollato il giorno dopo, una richiesta di immediato controllo, al Sindaco Salvatore De Meo, al Comandante della Polizia Locale Giuseppe Acquaro e all’assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi, per chiedere un intervento di controllo mirato su presunti abusi. Si spera che l’ufficio preposto si attivi nell’immediato e dia risposta a noi e sopratutto ai cittadini.

Noi saremo sempre vigili e attenti per la salvaguardia del territorio – concludono – e non solo. ”