Sfonda la vetrata del pronto soccorso con un estintore, arrestato 28enne

L'ingresso al Pronto Soccorso dell'ospedale Dono Svizzero di Formia

Nella giornata di ieri i militari della stazione carabinieri di Formia traevano in arresto per i reati di “danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice” un 28enne del luogo, in atto sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Formia. Il giovane, poco prima giunto al pronto soccorso dell’ospedale “Dono Svizzero” di Formia, dopo aver tentato di accedervi senza rispettare la prassi amministrativa dell’obbligo di registrazione, pretendeva dal personale sanitario, senza alcun giustificato motivo, di farsi visitare immediatamente e, ricevuto dagli stessi il diniego, con un estintore presente nella sala d’attesa sfondava la vetrata della porta d’ingresso del pronto soccorso. Tale comportamento determinava l’interruzione prolungata del servizio. Il predetto, bloccato dai militari ivi giunti nel frattempo e condotto presso gli uffici della stazione, dopo le formalità di rito, veniva condotto presso le camere di sicurezza della stazione di Scauri di Minturno in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’autorità giudiziaria.