“Aspettando gli Avi” un viaggio nella tradizione aurunca

“Aspettando gli Avi” un viaggio nella tradizione aurunca

Dal 31 ottobre al 2 novembre, presso la Congrega del Santissimo Rosario della Chiesa di San Pietro Apostolo in Minturno, ritorna “Aspettando gli Avi”. Un viaggio attraverso leggende, miti, poesie e canti della tradizione aurunca,

quest’anno alla sua nona edizione, ideato e curato da Anna Rita Persechino, insegnante, scrittrice e ricercatrice di fiabe, miti e leggende popolari. L’appuntamento, per non dimenticare tradizioni e riti di un tempo in cui si“festeggiavano i morti”, si ripropone, come da calendario, nella cornice autunnale di frutti, foglie e doni che rimandano ai simboli della Luce, sacra agli Avi.

I tre giorni hanno come protagonisti i bambini, ai quali saranno donati i simboli della Luce. E saranno i bambini a creare con questi la scenografia degli incontri, anche quest’anno intreccio di musica e parole.

In programma il primo novembre l’intervento di Laura Marchetti, docente di didattica Generale e delle Culture, dell’Universita degli Studi di Foggia. Lo spazio musicale verrà affidato al soprano Lucia Zonfrilli

e al maestro Pietro Pannone. Voci narranti Alberto Ticconi e Anna Rita Persechino.

Dall’apertura fino al 2 novembre, sempre presso la Congrega della Chiesa di Minturno, rimarrà allestita la mostra della Luce, che sarà aperta al pubblico dalle ore 19 alle 20.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social