Saldo TARI e addizionale IRPEF, il Vicesindaco replica alle accuse del consigliere Vulcano

Saldo TARI e addizionale IRPEF, il Vicesindaco replica alle accuse del consigliere Vulcano

Le accuse lanciate dal consigliere Vulcano sugli organi di stampa non solo sono “fuori tempo”, visto che la rimodulazione TARI è avvenuta a marzo, ma contengono anche numerose imprecisioni e ricostruzioni a dir poco fantasiose” è il Vicesindaco Lanfranco Principi, che nella Giunta ricopre anche il ruolo di Assessore al Bilancio, a commentare le dichiarazioni dell’ex candidato Sindaco apparse sulle colonne delle testate locali.

“Partiamo dall’addizionale IRPEF – commenta il Vicesindaco – Vulcano dice che, cito testualmente,  “sarà alzata al massimo l’anno prossimo”. Sarebbe bello capire sulla base di quali informazioni il consigliere d’opposizione giunge a queste conclusioni. Se c’è una cosa sulla quale possiamo dirci sicuri è proprio la volontà di questa Amministrazione di non toccare l’addizionale IRPEF. E questo nonostante il Governo permetta, a partire dal prossimo anno, di mettervi mano”.

Domenico Vulcano

Sui giornali, l’ex candidato Sindaco Domenico Vulcano, parla anche di stangata più alta del previsto per la TARI. “Al di là delle previsioni non corrette, ammesse dallo stesso consigliere – continua Principi – il dato sconcertante, a mio avviso, sta nell’assenza di proposte alternative cui – spiace dirlo – Vulcano ci ha abituato anche in Consiglio Comunale. Abbiamo più volte spiegato nelle sedi opportune le ragioni della rimodulazione della TARI, ragioni che oggettivamente vanno ricercate in fattori che non dipendono dalla nostra volontà, dall’aumento delle tariffe regionali ai costi maggiorati dei conferimenti alla Rida. Alle roboanti dichiarazioni sui giornali, spesso corrispondono assordanti silenzi in Sala Consiliare, proprio lì dove sarebbe invece necessario “mostrare i muscoli” dando prova – con proposte, mozioni, atti concreti – delle proprie capacità in termini politici e amministrativi”.

“Per il prossimo anno, peraltro – anticipa il Vicesindaco – rimanendo invariate sia le tariffe regionali che i costi dei conferimenti, l’Amministrazione comunale punta ad una riduzione della TARI, possibile anche grazie alla forte azione di recupero dell’evasione e alla costante riduzione del secco residuo da parte dei cittadini apriliani. Nelle prossime settimane sapremo approfondire la questione e dare indicazioni più precise ai cittadini, ma questa sarà la riprova dell’approccio rigoroso che caratterizza la nostra Amministrazione. Approccio che onestamente non ci sembra di rintracciare nell’operato del consigliere Vulcano e dell’opposizione in Consiglio Comunale. Almeno fino ad oggi”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social