Fondi, l’addio al 42enne investito sulla Flacca

Fondi, l’addio al 42enne investito sulla Flacca

Con l’autorità giudiziaria che ha restituito la salma ai familiari solo dopo giorni, e la cerimonia ulteriormente posticipata in attesa della venuta in Italia di alcuni parenti, si è tenuto solo domenica mattina il rito funebre per l’addio a Surinder Singh, il 42enne bracciante indiano investito lo scorso 12 ottobre lungo la Flacca.

Residente a Fondi con la moglie e il figlio 17enne, che ha assistito all’incidente da due passi, rischiando egli stesso di essere falciato, è stato salutato presso il cimitero comunale.

Inizialmente, attraverso una comunicazione inoltrata attraverso le onoranze funebri Sant’Anna, la famiglia aveva chiesto la cremazione della salma, stoppata però dalle autorità: con l’inchiesta della Procura di Latina sull’accaduto ancora in corso, per il momento nessun nullaosta da parte di via Ezio. Passo obbligato, quindi, quello della tumulazione. 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social