Ex sala del Carmine, si lavora: il 17 novembre la nuova intitolazione

Ex sala del Carmine, si lavora: il 17 novembre la nuova intitolazione

È partita la raccolta Fondi per uno storico ma nuovo e funzionale spazio culturale al centro della città di Formia, la sala culturale Iqbal Masih in via Vitruvio 342. La sala, che nasce sotto la parrocchia Madonna del Carmine, è nei ricordi e nella memoria di tanti come ex cinema e luogo di ritrovo culturale.

Nasce dalla collaborazione tra la comunità parrocchiale e il Teatro Bertolt Brecht il progetto di uno spazio culturale, teatrale e musicale principalmente dedicato all’infanzia e all’adolescenza che possa far rinascere ed aprire la sala.

E’ nato così uno spazio culturale di teatro, musica, arti visive. E’ nato uno spazio dedicato all’infanzia, all’adolescenza, ai giovani, alle famiglie. E’ nato a Formia una spazio per tutti intitolato ad Iqbal Masih, il bambino pakistano che ha lottato per i diritti dell’infanzia. E’ nato uno spazio che la comunità della Madonna del Carmine ha deciso di affidare al Teatro Bertolt Brecht in quanto compagnia professionale riconosciuta dal Mibac per il teatro di figura e Officina culturale della Regione Lazio. Lo spazio sarà dedicato, in particolare, alla formazione delle nuove generazioni attraverso le discipline dell’arte. che si apre alla disponibilità delle scuole per le loro attività che vuole diventare un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale del teatro di figura e per ragazzi.

“E’ per l’intera comunità della parrocchia Madonna del Carmine- Santa Teresa D’Avila un sogno poter vedere riaperta la sala. Pensiamo sia un grande segno per la città quello di aprire uno spazio artistico, teatrale e culturale e speriamo nel contributo di tutti. La comunità ha deciso di intitolarlo ad Iqbal, un bambino di 10 anni che ha saputo insegnarci il coraggio della dignità. E allora auguri e benvenuti nella nuova sala Iqbal Masih”, afferma il parroco don Carlo Lembo.

Spettacolo in ex sala del Carmine Formia

“Un nuovo spazio che si apre alla comunità ed al territorio è una nuova vita portatrice di nuove sfide ed avventure. Lo spazio Iqbal Mashi vuole aprirsi a progetti dedicati all’infanzia, all’interculturalità, all’incontro. Ce lo immaginiamo come un albero saggio con  e con già tanti rami giovani pronti a dare i loro frutti . Ringraziamo quanti offriranno il loro contributo per poterlo fare bello e libero. Noi ci metteremo tutta la nostra storia, la nostra professione e tutti i nostri sogni più belli”, continua il direttore artistico del Brecht Maurizio Stammati.

Serve l’aiuto di tutti per l’importante lavoro di ristrutturazione (20 euro per una poltrona, 50 euro per un faro, 100 euro per un mq di pavimento, 200 euro per un m3 di riscaldamento) che è possibile versare al conto corrente bancario intestato a Associazione Culturale Collettivo Teatrale Bertolt Brecht Iban IT61 M 05296 73980 CC0070016945 con la causale Sala culturale Iqbal Masih.

Sono in programma, inoltre, diversi eventi di raccolta fondi tra cui la cena spettacolo fissata per l’1 novembre alle ore 20:30 nella sala Iqbal con uno chef speciale come Enrico Paone e il servizio ai tavoli a cura del Teatro Bertolt Brecht.

Il 17 novembre alle ore 16:30, in occasione dell’apertura della stagione di Famiglie a teatro, si terrà l’intitolazione ufficiale della sala a Iqbal Masih.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social