Capogruppo 5 Stelle alla Camera, potrebbe complicarsi la corsa di Trano

Capogruppo 5 Stelle alla Camera, potrebbe complicarsi la corsa di Trano

A poco più di un’ora dalla riunione dei deputati pentastellati di Montecitorio che si riuniranno alle 10 per cercare di eleggere il nuovo capogruppo, sembra che la situazione sia talmente ingarbugliata che tra i due litiganti, potrebbe godere un terzo, che al momento non c’è.

Raffaele Trano, deputato del M5S

Infatti, dopo la prima votazione e il ritiro della Macina, Francesco Silvestri, contrariamente al pontino Rafafele Trano, secondo alcuni sarebbe diventato il candidato di riferimento dei vertici del partito. Ma, ci sono due osservazioni da fare: per prima cosa oggi quella “fiducia” dei vertici del partito sembra più una maledizione che una forza politica; mentre per la seconda, già si vocifera che rispetto alla prima votazione potrebbero aumentare le schede bianche o nulle.

“Serve unità” starebbero spiegando in loop molti deputati, almeno secondo quanto riportato da alcuni media, tra cui l’Huffingtonpost. Ciò, potrebbe portare a non eleggere neppure oggi il nuovo capogruppo.

L’occasione per l’onorevole Trano di diventare capogruppo alla Camera, potrebbe dissolversi nel nulla. Ma non è ancora detto, come nessuno si attendeva il fatto che potesse diventare uno dei favoriti, adesso nessuno è in grado di dire che ha completamente il polso della situazione. Ma in mattinata qualcosa dovrebbe emergere.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social