I cuochi del Golfo festeggiano il loro patrono: cena a Itri

I cuochi del Golfo festeggiano il loro patrono: cena a Itri

Scenario più appropriato non poteva esserci per la XVIII^ edizione della “Cena in onore di San Francesco Caracciolo”, patrono dei cuochi, che si svolgerà oggi, 15 novembre, presso la suggestiva cornice offerta dalla struttura “La valle del Re”, nella periferia di Itri.

Questa manifestazione dall’elevato spessore qualitativo segna la ripresa, al termine di una “vacatio operandi” succeduta a una intensa attività estiva, che ha visto gli addetti ai lavori di questa categoria porsi come uno dei massimi, se non il primo degli stimoli attrattivi che hanno richiamato nell’area del litorale e del suo entroterra presenze che, nonostante il momento economico criticamente contingente, hanno ribadito il loro attaccamento a quei siti e a quelle strutture dove il mangiare bene è il migliore e più accattivante biglietto da visita, delle attività dell’Associazione Cuochi del Golfo – Basso Lazio che, già nella passata stagione, aveva segnato l’esordio  del nuovo direttivo, con lo chef Gianluigi Giornalista, succeduto al veterano Mario Marino, il mito della cucina della zona e non solo.

Il passaggio del “testimone”, tanto per ricordarne la collocazione cronologica, avvenne nel mese di maggio 2018. Erano, infatti, ben 21 anni di piena dedizione e impegno che il presidente Marino e i suoi collaboratori operavano, quali figure apicali, dell’associazione. Il nuovo consiglio direttivo vide anche l’elezione di Andrea Ruocco a vice presidente, in sostituzione di Aldo Riccio, altra figura consegnata all’antologia dell’ottima cucina; Vincenzo Fera venne investito della carica di segretario e Ivano Di Tucci e Vincenzo Zavolta in quella di consiglieri.

Come in altre occasioni, anche nella maestosa struttura della famiglia Petrillo di Itri, sarà il professor  Giuseppe Nocca, autentica autorità nel settore a illustrare il contenuto di ogni singola portata, arricchendo la sua panoramica con informazioni salutistiche e caratteristiche organolettiche.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social