Il bosco di San Martino diventa Monumento Naturale

Il bosco di San Martino diventa Monumento Naturale

E’ stato istituito con decreto del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, un nuovo Monumento Naturale: il Bosco del Castello di San Martino a Priverno. Si tratta di un preziosissimo bosco di querce ad alto fusto, con esemplari arborei a carattere monumentale, quattro dei quali (un pino domestico, un farnetto, un cerro e una sughera) per la loro imponenza e il loro portamento sono stati iscritti nel Registro degli Alberi Monumentali dalla Regione Lazio. I 24 ettari custodiscono esemplari di vegetazione originaria tipica della Valle dell’Amaseno, e sono divenuti luogo di rifugio per la fauna, trattandosi di un’area recintata. Inoltre, altissimo è il valore storico e culturale del Parco circostante e pertinenza del palazzo storico che è Villa Tolomeo Gallio, vero nome del Castello di San Martino (dal nome del Cardinale Tolomeo Gallio), risalente al XVI secolo.  Il bosco, unito all’area giochi e al castello, costituisce un luogo ricreativo frequentato da molte persone per la pratica di attività sportive, per camminare o semplicemente per rilassarsi all’aria aperta. Con questo nuovo decreto continua e si rafforza l’azione della Regione a tutela dell’immenso patrimonio naturale e culturale di tutto il Lazio, con l’obiettivo di conservare e riscoprire luoghi preziosi per tutti i cittadini del territorio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social