Affari criminali con le scommesse online: tutto prescritto

Affari criminali con le scommesse online: tutto prescritto

Tutto prescritto. Annullata dalla Corte di Cassazione la condanna di un 45enne di Latina, Eugenio Chiariello, ritenuto coinvolto in un’associazione per delinquere impegnata nelle scommesse illecite attraverso siti internet e nell’esercizio abusivo di giochi anche attraverso una rete di agenzie di raccolta scommesse e di procacciatori di clienti.

I fatti risalgono al 2008-2009. Un’inchiesta partita da Messina e allargatasi poi ad altri centri italiani, che fece finire il pontino anche in arresto e portò la squadra mobile a sequestrare tre società con sede a Latina.

Un sistema con cui agli utenti sarebbero stati promessi guadagni maggiori rispetto alla rete regolare di scommesse e che sarebbe stato mandato avanti evadendo totalmente il fisco.

Per il capo dell’organizzazione criminale, il siciliano Paolo Rigano, è arrivata ora la condanna definitiva. E le condanne sono state confermate anche ad altri due imputati.

Chiariello, condannato dalla Corte d’Appello di Messina a due anni di reclusione nel 2017, e altri due imputati hanno invece ottenuto dalla Cassazione l’annullamento della sentenza per intervenuta prescrizione.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]