Campo polivalente, a mesi dai danni del maltempo l’amministrazione latita: la denuncia della Lega

Campo polivalente, a mesi dai danni del maltempo l’amministrazione latita: la denuncia della Lega

I consiglieri comunali formiani della Lega, Nicola Riccardelli e Antonio Di Rocco, intervengono sulla situazione riguardante il campo polivalente di Maranola, danneggiato mesi fa dal maltempo. Una struttura che, dicono i due rappresentanti d’opposizione, sarebbe stata praticamente dimenticata dall’amministrazione. A dispetto del trascorrere dei mesi. Un punto di partenza, il campo, per una disamina generale sull’attività di governo. Manco a dirlo, a dir poco critica. 

“Il 24 febbraio 2019 – scrivono Riccardelli e Di Rocco – è stato il giorno in cui il maltempo ha lasciato i segni del suo passaggio sulla struttura sportiva coperta in località Fontana a Maranola, lasciandola parzialmente priva della copertura e pertanto in balia della pioggia, interessando soprattutto il parquet con ulteriori danni.

Sono trascorsi otto lunghi mesi, più volte abbiamo sollecitato un intervento rapido, chiesto la convocazione della commissione Lavori pubblici, per evidenziare che oltre ai problemi di deterioramento non era possibile privare società sportive, scuole, giovani atleti, di una struttura così strategica mettendo in discussione il normale svolgimento delle attività sportive agonistiche.

Avevamo confidato che durante la stagione estiva, si fossero programmati gli interventi necessari al ripristino della funzionalità, in modo da poter affrontare a settembre, l’inizio della stagione agonistica in tempo senza problemi per le società che devono fare le iscrizioni ai vari campionati. In otto mesi in questo paese è successo di tutto e di più, c’è stato spazio per un’altra seria ondata di maltempo, si è rinnovato il consiglio provinciale, si è programmata e realizzata una lauta estate formiana, c’è stato il tempo per fare una caldissima crisi di governo ferragostana con relativa nascita del governo, nominati di tutti i vertici istituzionali e a Formia invece è calma piatta.

Al di là di ogni comprensibile ritardo burocratico, non è giustificabile l’indifferenza di questa maggioranza davanti ad un problema che doveva assumere il carattere della straordinarietà, dell’immediatezza e del fare quotidiano, con le risposte dell’efficacia e dell’efficienza.

Registriamo solo assenza di programmazione, lontananza dalle esigenze e dalle criticità che collassano la città ogni giorno, mettendo in difficoltà tutti i settori del tessuto sociale che questa comunità rappresenta.

Questa città, oltre alla sua naturale vocazione turistica, ha delle enormi e spiccate potenzialità di sviluppo sportivo, non può essere mortificata per incapacità e ostinata sordità dell’amministrazione che continua a non mostrare una sensibilità nei confronti dei giovani.

Non c’è una visione di città sportiva che possa crescere, non vi è l’attenzione a salvaguardare il patrimonio delle strutture e degli spazi sportivi esistenti, basta pensare che oltre alle problematiche dello stadio e del campetto polivalente, vi sono i campetti di Trivio, di Scacciagalline della Villa Comunale di Maranola, di Gianola e Penitro, senza dimenticare dello stadio di Castellonorato, impianto lasciato nel degrado più totale.

Le ultime piogge – sottolinea ancora il tandem leghista – stanno contribuendo a deteriorare il campetto polivalente in località Fontana, in particolare il pavimento interno, aggravando l’ulteriore spesa di ripristino, aggravio di spesa per inerzia che pagheranno i cittadini. Risparmiateci ‘è colpa delle passate amministrazioni’, non regge più!”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]