Operazione antidroga “Enigma”, Franzini assolto

Il Tribunale di Latina

Battaglia giudiziaria vinta per Attilio Franzini, nel 2016 tra gli arrestati nell’operazione antidroga Enigma, coordinata dall’Antimafia di Roma: assolto da ogni contestazione, il 42enne di Formia, che secondo le ricostruzioni investigative era il gestore di una piazza di spaccio all’ombra della Tomba di Cicerone.

Per l’accusa commerciava crack e cocaina per conto di uno dei due sodalizi criminali sgominati al culmine dell’inchiesta, con una sentenza arrivata martedì il Tribunale di Latina lo ha scagionato. A differenza degli altri imputati Franzini, assistito dall’avvocato Giovanni Valerio, aveva scelto di essere giudicato con il rito ordinario.


L’operazione Enigma toccò Fondi, Terracina, Itri e Formia, portando a dodici indagati e all’emissione di dieci ordinanze di custodia cautelare. Franzini venne raggiunto dalla misura restrittiva a suo carico mentre si trovava ad Imperia per lavoro.