Fridays for future, anche a Monte San Biagio ieri la manifestazione

Fridays for future, anche a Monte San Biagio ieri la manifestazione

L’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” Monte San Biagio-Lenola ha aderito il 27 settembre 2019 alla manifestazione FRIDAYS FOR FUTURE in collaborazione con il Circolo Legambiente Intercomunale “Luigi Di Biasio” APS. Tutte le classi sono state coinvolte, dai più piccoli, che hanno svolto attività di sensibilizzazione, giochi con percorsi per il corretto conferimento dei rifiuti, gadget, slogan cartelloni con frasi e pensieri sulla cura dell’ambiente, ai più grandi della scuola media, che hanno raccolto nel cortile gli ingombranti da smaltire del plesso. Un ringraziamento alla Multiservizi che prontamente ha raccolto buste e ingombranti. In particolare, il Circolo ha collaborato con i bambini e le insegnanti delle classi quarta e quinta elementare del plesso di Monte San Biagio per ripulire dai rifiuti parte del parcheggio della stazione ferroviaria, adiacente la scuola.

In meno di due ore sono stati raccolti e differenziati circa 17 sacchi tra plastica e microplastiche, bottiglie di vetro, metalli e carta, quest’ultima proveniente soprattutto da materiale pubblicitario lasciato troppo spesso senza regole sulle auto in sosta.

L’azione, che ha valore principalmente educativo, ha evidenziato il lavoro di sensibilizzazione operato dalle maestre in classe e la passione degli alunni per le tematiche ambientali. I bambini hanno liberato concretamente l’ambiente da chili e chili di rifiuti, legandosi idealmente e fattivamente a chi ha manifestato oggi nelle piazze, perché si può dare il proprio contributo anche dai territori delle scuole per rivendicare il diritto ad avere un ambiente sano e pulito. Azioni come quella di oggi ricordano agli adulti, in particolare a chi ha responsabilità amministrative e decisionali, che la Terra è la nostra unica casa e come tale ha bisogno di cure, attenzioni e scelte politiche coraggiose per il bene di tutti. Se si incendiano le montagne, si bruciano le discariche abusive di rifiuti, si appiccano roghi indiscriminatamente, si tagliano gli alberi anziché piantarli, non si fa altro che aggiungere un altro tassello al disastro verso cui la Terra sembra tristemente incamminarsi. I bambini hanno rivendicato il loro diritto di futuro, il diritto di vivere in un ambiente dove correre liberamente e respirare aria pulita, giocare con la terra e sporcarsi, sentire il profumo dell’erba e godere della natura che li circonda.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]