Non bastano i cartelli, Sulle aree pedonali Legambiente chiede rispetto delle regole

Non bastano i cartelli, Sulle aree pedonali Legambiente chiede rispetto delle regole

Il circolo intercomunale di Legambiente intitolato a Luigi Di Biasio interviene sulla questione, affrontata spesso a fasi alterne, delle attività possibili o vietate nella “piazza” di Fondi e di conseguenza sul rispetto delle regola da parte di giovani e meno giovani.

“Con la presente comunicazione – spiegano da Legambiente – si vuole segnalare come sia diventato pericoloso, da qualche tempo, frequentare gli spazi delle aree pedonali di Fondi.

Infatti, tali spazi sono attraversati da ciclisti di tutte le età, che a volte sfrecciano in modo frettoloso e non a passo d’uomo, e che, soprattutto a Piazza De Gasperi, si esibiscono in azioni pericolose (per loro e per gli altri) che creano panico nelle persone presenti, non solo mamme con passeggini e bimbi ma anche anziani.

I cartelli a cui si fa riferimento da Legambiente

Eppure proprio a Piazza De Gasperi l’amministrazione comunale tempo fa ha fatto collocare dei cartelli (foto in allegato) con indicazioni precise: divieto di “uso di velocipedi; pattini e tavole o altri acceleratori di andatura; gioco con la palla; calpestare le aiuole” e passeggio con i cani ma “solo al guinzaglio.”

Ad oggi tali divieti e indicazioni sono invece spesso disattesi.

Si chiede quindi – concludono – di mettere in atto tutte le misure utili ad un ritorno al vivere civile più consono negli spazi pubblici.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }