Morto sul lavoro a Fondi: venerdì l’addio ad Alfredo Gentile

Morto sul lavoro a Fondi: venerdì l’addio ad Alfredo Gentile

Dopo che la Procura di Latina ha restituito la salma alla famiglia, è giunto il momento dell’addio: si terranno venerdì mattina i funerali di Alfredo Gentile, il 64enne morto lunedì in un incidente sul lavoro nella zona industriale di Fondi.

Le esequie avranno luogo a Lenola. Sono state fissate dalle 10 presso la chiesa evangelica in località Camposerianni, con il corteo funebre che a seguire muoverà verso cimitero di Fondi per la tumulazione.

Gentile, che lascia la moglie Daniela e tre figli, nella Piana era persona conosciuta e stimata. Per il proprio essere; per l’avviata attività imprenditoriale di cui era titolare, una ditta attiva nel campo degli impianti di refrigerazione industriale. Ma anche per via dei trascorsi politici.

“Compagno di azione e di lotta”, il ricordo dell’ex assessore ed ex candidato a sindaco Gianfranco Antonetti. “Sinistra Unita è stata negli anni 79/80 una esperienza bellissima della politica fondana. Alfredo, uno dei protagonisti! La sua prematura mancanza pesa in modo profondo, addolora tutti noi! Le condoglianze più’ intense alla compagna di vita, ai figli, ai cari di famiglia”.

“Sono molto addolorato e dispiaciuto, perché con Alfredo, mio coetaneo, abbiamo vissuto su sponde opposte negli anni 80 le stagioni della politica delle sezioni, delle piazze, delle lotte e degli scontri verbali e fisici”, ha scritto Angelo Macaro, all’epoca nel Msi. “Ci si guardava in cagnesco ma c’era rispetto. Quello che è sempre prevalso negli anni successivi ogni qualvolta ci si incontrava e ci scambiavamo qualche chiacchiera. Il motivo era unico: il nostro era sempre stato un far politica in modo pulito e schietto per ideali giusti o sbagliati che fossero”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]