Mondiali assoluti di canottaggio, Fiamme Gialle protagoniste: un bronzo e due pass olimpici

Mondiali assoluti di canottaggio, Fiamme Gialle protagoniste: un bronzo e due pass olimpici

RODINI E GUERRA VOLANO A TOKYO 2020

Sorprendente prestazione delle donne delle Fiamme Gialle che, nelle finali B del doppio Pesi Leggeri e del quattro di coppia Senior, conquistano la qualificazione olimpica.

La prima a staccare il pass per Tokyo 2020 è stata Valentina Rodini in doppio PL con Federica Cesarini (Fiamme Oro/C. Gavirate). Una gara al limite del naturale per le due azzurre che partono in terza posizione e fino agli ultimi 1500 Svizzera e Canada sembrano imprendibili. Solo la vittoria regala il pass olimpico e le due fuoriclasse del remo lo sanno bene. Negli ultimi 500 metri succede di tutto. Le svizzere crollano e finiscono nelle retrovie, l’Italia mette in acqua tutta la voglia di vincere incrementando inesorabilmente il ritmo tanto da sorprendere le canadesi che non riescono a respinge gli attacchi azzurri. Sul traguardo l’Italia di Valentina Rodini chiude in prima posizione e prenota il biglietto per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Nella Finale B del quattro di coppia Senior, contro USA, Romania e Russia, la gialloverde Clara Guerra insieme a Chiara Ondoli, Ludovica Serafini e Silvia Terrazzi, di certo non partivano tra le favorite per la conquista degli unici due pass disponibili.

Tutto si è ribaltato nel momento in cui è scattato il semaforo verde. Le azzurre sono balzate subito al secondo posto dietro alle americane. Per tutta la gara l’Italia ha lottato con il coltello tra i denti respingendo ogni possibile attacco. Gli ultimi metri, con le prime due posizioni ben delineate, per Clara Guerra so stati la giusta passerella per celebrare la conquista del pass olimpico per Tokyo 2020.

QUARTO POSTO PER VICINO E LODO NEL DUE SENZA

Con il pass olimpico già in tasca, il due senza dei gialloverdi Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, chiudono la finale A al quarto posto.

Una gara sottotono che certamente non rispecchia il valore dell’equipaggio azzurro che, rispetto agli avversari, ha dovuto affrontare una gara in più per l’annullamento del quarto di finale.

Un quarto posto che arriva dopo un anno travagliato dagli infortuni di Matteo e lo stop del 2018 patito da Giuseppe.

Un risultato che certamente non appaga i due gialloverdi ma che ci regala la consapevolezza che i due fuoriclasse del remo gialloverde sono tornati.

La vittoria è andata alla Croazia seguita da Nuova Zelanda e Australia.

BRONZO PER GENTILI, RAMBALDI, PANIZZA E MONDELLI NEL QUATTRO DI COPPIA
Medaglia di bronzo per il quattro di coppia delle Fiamme Gialle di Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Filippo Modelli.

Il quartetto azzurro dopo aver vinto la semifinale e staccato il pass olimpico, oggi, nella Finale A, porta a casa la medaglia di bronzo.

Una gara che sin da subito li vede protagonisti. Con l’Olanda in fuga, a ridosso l’Italia e la Polonia a contendersi il secondo posto. Sul traguardo i quattro gialloverdi non riescono a respingere l’attacco polacco e chiudono in terza posizione.

Un risultato che conferma lo straordinario valore dell’imbarcazione italiana che continua a mietere successi anno dopo anno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]