Una villa romana e due scheletri, ecco il tesoro di Satricum

Una villa romana e due scheletri, ecco il tesoro di Satricum

Le foto pubblicate sui social dalla Prof. Gnade

Scavi a Le Ferriere a Latina, riemerge il tesoro di Satricum. La professoressa Marjike Gnade dell’Università di Amsterdam che da ormai diversi decenni conduce gli scavi in quel del territorio pontino nei terreni di Casale del Giglio, ha riportato alla luce una villa romana e addirittura due scheletri.

Sabato si è tenuta un’apertura straordinaria del sito per permettere ad appassionati, cittadini e studiosi di osservare quanto scoperto e rendere tutti partecipi con quella che è e rimane una scoperta sensazionale.

Satricum è il nome latino di quella che con ogni probabilità era la seconda più grande città della terra pontina dopo Alba Longa all’epoca dei romani.

Le scoperte sono state rese possibili – come spiegato e documentato con foto e video da diversi media come Latina Corriere – attraverso le moderne tecnologie che permettono di individuare reperti sotto lo strato terroso, prima ancora di scavare.

Gli scheletri sono databili intorno ai duemila anni, mentre gli ambienti romani riemersi sono diversi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social