Festival dei Teatri d’ Arte Mediterranei, tra letture e musica

Festival dei Teatri d’ Arte Mediterranei, tra letture e musica

Entra nel vivo la XV edizione del Festival dei Teatri d’ Arte Mediterranei dopo i primi straordinari tre giorni di Odissea in barca a vela, lezioni di storia, proiezioni, poesia e letture sul lungomare di Scauri. Ulisse, e il Festival, hanno preso il largo con un equipaggio da tutto esaurito per continuare a raccontare per mare storie di sirene e non solo.

Dal 22 agosto l’evento promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia all’interno del progetto Officine Culturali della Regione Lazio, del riconoscimento del Mibac e del progetto Fari culturali del Mediterraneo entra nel vivo con l’arrivo degli ospiti internazionali e gli interventi in luoghi speciali.

IL FLASH MOB A MARINA DI CASTELLONE. E’ in programma il 22 agosto alle ore 19:00 il flash mob di letture e musica per l’ex albergo Marina di Castellone, il bene confiscato ai Chianese ancora in stato di abbandono. Il ritrovo è presso Largo Marina accanto ai cantieri navali per poi dirigersi davanti al bene, la giornalista Graziella Di Mambro ripercorrerà la storia del bene, il Teatro Bertolt Brecht le letture e gli interventi musicali per poi terminare con un gesto simbolico di tutti partecipanti. Il flash mob intende riaccendere i riflettori sul bene confiscato convinti che sia fondamentale aprire gli spazi alla cultura. Cittadini, enti ed associazioni sono invitati a partecipare.

LETTURE IN LUOGHI SPECIALI. Sono parte del programma altre letture speciali in luoghi speciali. All’ex discoteca Seven Up il 23 agosto alle ore 18:00 un reading dal libro “La quinta mafia” di Marco Omizzolo, proprio lì dove la criminalità organizzata fece affari. Senza dimenticare l’ex clinica Cusumano dove soggiornò Gramsci e dove proprio il suo rapporto con la musica sarà al centro dell’incontro a cura della prof.ssa Maria Luisa Righi il 24 agosto alle ore 18:00.

CAMILLERI ALL’ALBA. Uno degli appuntamenti più amati del Festival che quest’anno omaggia uno degli autori e intellettuali più amati come Andrea Camilleri. Dal 23 al 25 agosto ogni mattina alle 7:00 presso la Cisterna maggiore nel Parco di Gianola Paolo Cresta e Maurizio Stammati leggono alcune delle sue opere, da Tiresia al Birraio di Preston.

ELENA STANCANELLI ALL’EX LAVATOIO DI MARANOLA. Un appuntamento immancabile è il reading\presentazione con Elena Stancanelli e il suo “Venne alla spiaggia un assassino” in programma all’ex Lavatoio di Maranola, un luogo sconosciuto anche agli stessi formiani dove un tempo le donne si riunivano per lavare i panni e l’acqua continua a scorrere. La Stancanelli, scrittrice e giornalista, racconterà la sua esperienza sulle ONG accompagnata dalle letture del romanzo.

OSPITI INTERNAZIONALI. Grazie al progetto dei Fari culturali del Mediterraneo che ha già fatto tappa a Tunisi, Patrasso e Cosenza arrivano nella tappa pontina ospiti internazionali da Grecia, Spagna e Tunisia: Samih Mahjoubi Group che porteranno a Formia le melodie del Maghreb (22 agosto ore 21:00 Corte Comunale di Formia), Sonia Carmona, mimo e clown spagnolo e Christos Kalpouzanis, artista greco che porta avanti il tradizionale teatro delle ombre, per una serata eccezionale dedicata al teatro di figura e al teatro ragazzi (23 agosto Arena Mallozzi, Scauri). L’attrice spagnola Sonia Carmona terrà dal 23 al 25 agosto anche un laboratorio di mimo clown per i giovani attori al Teatro Bertolt Brecht.

GLI SPETTACOLI SERALI. Oltre alle serate con gli ospiti internazionali, il festival quest’anno offre tantissimi altri appuntamenti serali. Il 24 agosto alle ore 21:00 al Castello Baronale di Minturno torna Paolo Cresta con un’interpretazione di “Sostiene Pereira” di Antonio Tabucchi e a seguire il “Moby Dick” del Teatro dell’Acquario di Cosenza con la regia di Antonello Antonante. Il 25 agosto la chiusura con il concerto di musiche dal Mediterraneo a cura della compagnia Errare Persona di Frosinone “Esperanto” e il live indie-pop dei Dahlìa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social