Discarica di Calabretto, il comitato dei residenti alza la voce: “La ASL ha ordinato la bonifica”

'I cittadini convivono con fumarole presumibilmente tossiche, senza che sia stato messo in atto alcun provvedimento a loro tutela'

Discarica di Calabretto, il comitato dei residenti alza la voce: “La ASL ha ordinato la bonifica”

La nota della Asl di Latina lascia pochi dubbi rispetto a quanto sta accadendo a Calabretto. I responsabili affermano che sull’area è presente amianto, che è stato gettato del terreno che copre una parte della discarica, che fuoriesce un odore nauseabondo.

Ovviamente la Asl non ha competenze per emettere una ordinanza di sgombero, anche in virtù del fatto che si attendono i risultati degli esami effettuati dall’Arpa –  ma non ha mai detto che non è necessario sgomberare, anzi ha imposto al Comune di Itri l’immediata bonifica e il ripristino dello stato dei luoghi.

Questa è la lettura corretta che va data alla nota. Invitiamo a non deviare l’opinione pubblica con interpretazioni fuorvianti a discapito dei cittadini che continuano, ancora oggi, 19 agosto, a convivere con fumarole presumibilmente tossiche, senza che alcun provvedimento sia stato messo in atto a tutela delle numerose famiglie con bambini piccoli che stanno vivendo la peggiore estate della loro vita”.

E’ quanto comunicato dal Comitato Residenti in merito alla nota diffusa nella giornata odierna dalla ASL, in merito al ripristino dei luoghi e conseguente bonifica dell’area dove insiste la discarica abusiva, in località Calabretto a Itri.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social