Morte improvvisa per un giovane: lutto a Formia

Morte improvvisa per un giovane: lutto a Formia

Una tragedia tanto dolorosa quanto inaspettata, a scuotere Formia e il Golfo: la morte del giovane Mario Valerio, spirato nel sonno a soli 21 anni. Lo ha trovato privo di vita la madre, sabato mattina. Una famiglia straziata.

Il ragazzo, rincasato la sera precedente, si trovava esanime nel letto della propria camera. A stroncarlo con tutta probabilità un malore, forse dovuto a un’aritmia cardiaca congenita diagnosticata in passato. Informato dell’accaduto dalla polizia ferroviaria – il padre del 21enne è un graduato della Polfer -, il Tribunale di Cassino ha disposto un’ispezione cadaverica, ordinando contestualmente il trasferimento della salma presso l’ospedale “Santa Scolastica”. Accertamenti di rito, nessun giallo. 

Uno sportivo grande e grosso, Mario, in apparenza sanissimo. Lavorava come bagnino sulla spiaggia di Gaeta, presso la Terrazza Aurora, attività che da subito si è unita al lutto stoppando tutti gli eventi in programma fino al prossimo 25 agosto.

“Lo staff del Lido possiamo senz’altro definirlo una grande famiglia, unita, affiatata. Si è vicini gli uni con gli altri nel bene ma anche e soprattutto nei momenti più difficili, come quello che stiamo vivendo adesso e che facciamo fatica a processare”, hanno scritto ieri su Facebook dallo stabilimento. Com’è ovvio ancora increduli per la perdita di “uno dei pilastri” dello staff: “Non possiamo far altro che stringerci attorno alla famiglia e ai suoi cari, unendoci in silenzio a questo enorme e profondo dolore, decidendo anche di chiudere anticipatamente la programmazione della Terrazza Aurora. Chi conosceva Mario sa che senza lui è impossibile proseguire. Ciao Mario, ti vogliamo bene”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social