Gaeta, estate intensa per i nidi comunali. Il sindaco: “Una palestra di esperienze”

Gaeta, estate intensa per i nidi comunali. Il sindaco: “Una palestra di esperienze”

Un’estate intensa per i nidi d’infanzia comunali che hanno visto impegnati, per tutto il mese di luglio, bambini, famiglie, personale educativo, personale ausiliario e formatori esterni.

«Una vera e propria palestra di esperienze a disposizione della città – ha commentato il sindaco Cosmo Mitrano – oltre che un importante servizio in aiuto alle famiglie impegnate nel lavoro anche nei mesi estivi. Ringrazio il personale della Cooperativa Astrolabio e del Consorzio Parsifal ed il personale del Comune di Gaeta che hanno fatto sì che questa apertura estiva fosse un’occasione per i bambini e le bambine di vivere il nido in allegria, ricevendo una piccola anticipazione di alcune delle iniziative che, visto l’entusiasmo raccolto, dal prossimo anno saranno parte integrante della programmazione educativa».

«Nel corso del 2019, sottolineano dall’amministrazione, sono state infatti gettate le basi per intraprendere un proficuo percorso di cambiamenti fortemente voluti dall’assessore all’infanzia del Comune di Gaeta, Lucia Maltempo, allo scopo di rendere il nido un luogo sempre più a misura di bambino e sempre più in grado di essere un reale supporto alle famiglie che da questo servizio possono trarre un grande beneficio in termini di sostegno alla genitorialità, alla cura dei figli, alla conciliazione lavoro-famiglia».

«Esempi concreti – ha spiegato Maltempo – sono rappresentati dal prolungamento dell’orario del servizio, con possibilità di frequenza pomeridiana, a cui dal prossimo anno si aggiungerà anche quella del sabato; dalle giornate di formazione mirata organizzate dalla Cooperativa Astrolabio a cui ha preso parte anche il personale comunale; la sperimentazione di formule laboratoriali all’interno delle routine quotidiane; il supporto di specialisti per guidare l’osservazione professionale assicurando la massima attenzione alle esigenze di sviluppo del bambino; la supervisione circa l’organizzazione degli spazi per il prossimo anno educativo al fine di rendere “naturalmente educanti” gli ambienti a disposizione dei piccoli; l’introduzione della figura del Coordinatore Pedagogico per una sempre maggiore attenzione alla qualità degli interventi educativi in favore del bambino, in conformità alle linee guida della Regione Lazio per l’accreditamento del servizio che i nidi di Gaeta hanno recentemente ottenuto; la formulazione di un nuovo regolamento – in corso di perfezionamento da parte degli organi preposti – coerentemente alle indicazioni nazionali e alle esigenze del servizio e del territorio».

Grazie anche ai due open day del mese di maggio si è registrato un boom di iscrizioni per l’A.E. 2019/2020 a cui ha fatto seguito il 16 luglio l’assemblea dei genitori dei bambini ammessi. «In questa occasione si è potuto dare avvio a quel “patto educativo” tra educatrici e famiglie che continuerà per tutto il percorso del bambino presso il nido. Per il prossimo anno, infatti, saranno accolti complessivamente ben 89 bambini», annunciano dall’amministrazione. «Tante dunque le iniziative e gli investimenti in cantiere che porteranno questo servizio ad essere un centro di eccellenza per la prima infanzia».

You must be logged in to post a comment Login

h24Social