Mare inquinato? Sperlonga nega. E il sindaco si lancia in acqua: il VIDEO della “provetta umana”

Mare inquinato? Sperlonga nega. E il sindaco si lancia in acqua: il VIDEO della “provetta umana”

Ma quale forte inquinamento? Quali batteri fecali? Nessun mare di mer*a, dicono in pratica dal Comune. Da Sperlonga non ci stanno, ed a tutela dell’onorabilità di uno degli specchi d’acqua più prestigiosi e invidiati d’Italia demoliscono l’ultimo report firmato Goletta Verde. Talmente sicuri del fatto loro, nella Perla del Tirreno, da mettere a ‘repentaglio’ la vita del primo cittadino: per l’occasione in versione balneare, Armando Cusani si è tuffato sorridente tra le onde ed è rimasto ammollo nel blu. Proprio lì, nel punto in cui stando ai prelievi degli ambientalisti erano stati riscontrati livelli di Enterococchi intestinali ed Escherichia Coli oltre il livello di guardia. Tutto per ribadire che no, il litorale di casa non è a rischio. E quindi per rassicurare residenti e turisti. 

La prima presa di posizione di Cusani e i suoi, arrivata giovedì sera, era stata scritta.

(Foto Riccardo De Simone, diffusa dal Comune)

“Legambiente, in un comunicato, sostiene che lo specchio di mare antistante via Cristoforo Colombo, incrocio via Andrea Doria, sarebbe ‘fortemente inquinato’. Sulla scorta di un prelievo effettuato in seguito ad una segnalazione avuta attraverso il numero verde, bolla quello di Sperlonga come uno tra i mari più inquinati del Lazio. Un annuncio che smentiamo categoricamente. Le autorità competenti in materia di monitoraggio delle acque, Arpa Lazio e Acqualatina, infatti, non ci hanno segnalato alcun problema e attendiamo di ricevere ufficialmente i dati da Goletta Verde di Legambiente. Le attività di analisi, sostenute volontariamente dal Comune di Sperlonga, ed effettuate due volte al mese da Arpa Lazio, non hanno prodotto alcun segnale negativo in quella zona. Tant’è che qualora i valori fossero risultati ‘fortemente inquinanti’ il Sindaco avrebbe avuto l’obbligo di emettere un’ordinanza immediata di divieto di balneazione. Così non è stato poiché i risultati di quei prelievi sono stati impeccabili. Al fine di tranquillizzare i bagnanti abbiamo tuttavia richiesto ulteriori prelievi che verranno effettuati domani (venerdì, ndr). L’attenzione alla qualità delle acque, così come alle politiche ambientali, è da sempre una priorità per questa amministrazione comunale. Invitiamo anche Goletta Verde ad assicurarsi della validità delle sue affermazioni e ad abbandonare le inutili e dannose attività di ‘terrorismo mediatico’“.

Nella mattinata di venerdì, ecco anche la (divertita) smentita attraverso un video che promette di diventare un piccolo cult. Smessa momentaneamente la fascia ed indossati dei comodi boxer da spiaggia, come anticipato il primo cittadino ha sfidato i rilievi degli ambientalisti: ha iniziato bevendo dell’acqua che per Legambiente è uno scarico fognario, poi si è buttato a mare, accompagnato in questo passaggio da un altrettanto ‘prode’ sodale in panama ed occhiali da sole, un bagnante habitué della zona. Ad attendere Cusani a riva, l’assessore all’Ambiente Stefano D’Arcangelo. “In attesa delle nuove analisi richieste con urgenza ad Arpa Lazio, sul punto bollato tra i ‘più inquinati del Lazio’ da Goletta Verde, il Sindaco si è proposto come ‘provetta umana’ e ha fatto un bagno proprio in quelle acque”, la sferzante sottolineatura sulla pagina Facebook istituzionale, che ha rilanciato le immagini. Un modo alternativo, quello dell’ex presidente della provincia di Latina, per ripulire da subito – in piena stagione estiva – un’immagine messa in qualche modo fortemente a rischio

Per chi volesse, dal Comune del borgo rivierasco hanno anche ricordato come sia possibile vedere i dati delle analisi ufficiali sui siti di Acqualatina (QUI IL LINK) e Arpa Lazio (QUI IL LINK).

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social