Mancate comunicazioni, stop a tre giorni di serate da Usodimare

AGGIORNAMENTO: Su richiesta del Commissariato di P.S. Gaeta, all’esito di specifiche attività, il Comune di Gaeta ha emesso ordinanza di chiusura per giorni tre di un noto locale sito nella piana di Sant’Agostino, per reiterate violazioni dell’art. 666 del Codice Penale (Spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza). L’attività di prevenzione e controllo ha avuto inizio nella primavera scorsa, in occasione dei servizi predisposti tesi a monitorare la sicurezza dei locali notturni della movida. All’uopo sono stati disposti controlli amministrativi a tutto campo presso discoteche ed alti esercizi nei quali si svolge trattenimento danzante e pubblico spettacolo, quali bar, ristoranti, chioschi, stabilimenti balneari ecc., tutti soggetti al rispetto del TULPS e delle norme poste a tutela sia degli avventori sia dei lavoratori ivi impiegati. A seguito dei sopralluoghi e delle attività di verifica effettuate dagli uomini della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Gaeta è stata accertata l’abusiva attività di discoteca a carico dei titolari, regolarmente autorizzati invece, per la somministrazione di alimenti e bevande.


Tre giorni di chiusura per Usodimare a Gaeta, dopo l’accertamento della polizia arriva il provvedimento da parte del Comune. Le disposizioni non riguardano lo stabilimento ma solo l’attività legata alle serate organizzate negli ultimi giorni. Come si evince proprio da una comunicazione dei proprietari pubblicata sulla pagina Facebook del locale la chiusura sarebbe dovuta alla mancata comunicazione agli enti interessati dello svolgimento delle serate.