Rifiuti, caccia ai trasgressori: stretta della polizia locale e di Cisterna Ambiente

Rifiuti, caccia ai trasgressori: stretta della polizia locale e di Cisterna Ambiente

Sono in corso, da questa mattina, i controlli della polizia locale e della Cisterna Ambiente per verificare il corretto conferimento dei rifiuti e sanzionare i trasgressori.

I controlli interessano tutto il territorio comunale con particolare attenzione nei punti in cui maggiormente si verificano accumuli di rifiuti fino a coprire i cassonetti per l’indifferenziato. Tra queste vie ci sono sicuramente via Roma, via San Tommaso d’Aquino, via dei Tigli, via dei Lecci.

“Qui i cassonetti vengono svuotati anche tre volte al giorno, dunque ben oltre l’effettiva esigenza dell’utenza presente nell’area a cui è destinato il servizio”, dicono dall’amministrazione comunale. “Ciò nonostante, continuano ad essere pieni e le buste o talvolta grossi sacchi, strabordano e giacciono anche a terra intorno ai cassonetti”.

“Considerato il volume di rifiuti indifferenziati che si accumulano in alcune punti di raccolta distribuiti sul territorio – commenta il liquidatore della Cisterna Ambiente, l’avvocato Diego Cianchetti –  è evidente come a conferire siano anche cittadini serviti dalla raccolta differenziata porta a porta o con isola informatizzata. I controlli, dunque, vogliono disincentivare questa deprecabile condotta e indirizzare al corretto uso di un servizio attivo proprio in favore dei cittadini e a tutela dell’ambiente. Se è auspicabile che i nostri concittadini partecipino in modo corretto alla raccolta differenziata è del tutto inammissibile che a creare tali accumuli di rifiuti a cielo aperto siano coloro che risiedono nei comuni vicini e che per lavoro o altro raggiungono o percorrono Cisterna”.

Per disincentivare il mancato uso del porta a porta o delle isole ecologiche informatizzate, e per evitare l’abbandono incondizionato dei rifiuti da parte anche dei non residenti, dunque, sono partiti i controlli congiunti del personale della polizia locale e della Cisterna Ambiente, che nella prima giornata hanno già elevato le prime sanzioni a partire da 100 euro a seconda della gravità riscontrata.
Ulteriori controlli sono previsti anche nei prossimi giorni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]