‘Gusto e Arte nel Parco’: tradizioni, storia e cultura all’insegna del ‘Plastic free’

‘Gusto e Arte nel Parco’: tradizioni, storia e cultura all’insegna del ‘Plastic free’

Il motto di quest’anno, ben condiviso operativamente da GianolAmare e nell’ottica di sensibilizzare ospiti e residenti, è “Plastic Free”: come ogni anno, il mese di luglio ha portato nel cuore di Gianola il chiasso gioioso del Gusto e dell’Arte…stavolta nel Parco De Curtis.

Quest’anno la manifestazione si è concentrata nel parco de Curtis in modo da godere in questo splendido angolo verde delle varie attività che sono state proposte: l’intervista “interattiva” con un Pasquale Mattej, catapultato nel 2019 grazie alla tecnologia, realizzata da Leandro Gatta, la mostra di litografie originali di Pasquale Mattej (da Poliorama Pittoresco) e di Francesco De Boucard (da “Usi e Costumi di Napoli e dintorni”), curata dallo storico e collezionista formiano Renato Marchese (arricchita dalla lettura di alcuni brani di Pasquale Mattej, estratti dal Poliorama Pittoresco, da parte di Domenico De Meo), gli spettacoli fissi e itineranti con il contributo prezioso dei ragazzi diversamente abili, la musica e la magia.

La Milizia dei Folli ha coinvolto gli ospiti con i suoi colori, spontaneità e allegria.

Per i bambini il divertimento è stato assicurato dalla possibilità di fare un giro sui pony o sugli asinelli, dalla libertà di correre in uno spazio verde e sicuro tra Elfi, Fate e Folletti al compleanno di Alice, a cura di Anna Musico e Adriano Masi nel paese delle meraviglie e stand dove era possibile fabbricare piccoli tesori con la carta e mongolfiere.

Come ogni anno, ormai è tradizione allietare i partecipanti con il gusto della gastronomia locale offerta presso i vari stand dove è stato possibile assaggiare ottime ricette sia salate che dolci. Non dimentichiamo il consueto appuntamento con la solidarietà che anche quest’anno si è svolto presso i campetti Kick off di Sergio D’Acunto, con i centri diurni Herasmus, Arte Insieme, Aquilone e l’Arca di Noè, con una rappresentanza dello Sporting Club Maranola di calcio a 5 femminile.

Un capitolo a parte è legato al Convegno, dall’alto profilo culturale, “A Giànola sulle Orme di Pasquale Mattej” che ha visto gli interventi del vicedindaco di Formia Carmina Trillino, del Delegato ai Beni Archeologici Raffaele Capolino, del direttore del Parco Riviera di Ulisse Roberto Rotasso, degli studiosi Giorgio Ottaviani, Salvatore Ciccone, Giancarlo Belgrano, Renato Marchese e Giuseppe Nocca per un interessantissimo e inedito spaccato storico / archeologico / gastronomico del territorio formiano nel 19° secolo e dell’impatto ai giorni nostri.

In conclusione, senza dimenticare l’impegno che tutti hanno profuso per rendere questo appuntamento speciale, ringraziamo in particolare quanti hanno con il loro lavoro reso questa serata possibile: il Centro Anziani di Gianola, Istituto Comprensivo Pasquale Mattej, le associazioni degli artigiani Passione e Passatempi di Eliana Viccaro, Arte e mestieri di Anna Musico e L’Arte nelle Mani di Rossana Parente e tanti altri artigiani, l’associazione Down di Formia e la Cooperativa Nuovo Orizzonte che hanno esposto lavori svolti dai ragazzi durante i laboratori creativi, il Comune di Formia, la Polizia Municipale, il SIS, il Parco Riviera di Ulisse, la Croce Rossa Italiana, l’Istituto Alberghiero di Formia, D’Amante Francesco (titolare della ditta Nedamar Antincendio di Gaeta), il Geometra Pezzetta, tutti i soci e tanti e numerosi sponsor che hanno collaborato.

Vi diamo appuntamento al prossimo anno, nel segno della tradizione ma con lo spirito aperto al nuovo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social