Spaccio di hashish, condannati i due fondani arrestati

Condannati i due fondani arrestati dai carabinieri il 28 gennaio scorso e accusati di spaccio di droga.

Il giudice del Tribunale di Latina, Giorgia Castriota, al termine del processo con rito abbreviato, dunque allo stato degli atti, ha condannato a quattro anni e otto mesi di reclusione Gianmaria Graziani, 40enne di Fondi, difeso dall’avvocato Luigi Fortunato, e a due anni di reclusione, con sospensione condizionale della pena, Stefano Marrocco, 29enne di Fondi, difeso dall’avvocato Giulio Mastrobattista.


I militari dell’Arma avevano sorpreso Marrocco dopo aver ottenuto da Graziani quasi mezzo chilo di hashish, nascosto in un borsello recuperato all’interno della Smart del giovane.

Perquisendo l’abitazione del 40enne, gli investigatori avevano poi recuperato in cucina e in uno sgabuzzino quasi 5 chili hashish, quasi 10 grammi di cocaina, materiale considerato legato all’attività di spaccio, una pistola Smith & Wesson calibro 38, con matricola abrasa, e 49 proiettili calibro 38 special.