Irrompe durante il consiglio comunale, Contenuto dalla Municipale accusa un malore

Foto Archivio

Momenti di tensione questa mattina durante il consiglio comunale di Aprilia, quando un privato cittadino ha fatto irruzione all’interno della massima assise civica inveendo contro l’Amministrazione comunale e in particolar modo prendendosela contro il sindaco Antonio Terra.


È servito l’intervento della Polizia Locale, chiamata a tutelare il corretto svolgimento della seduta dal presidente del consiglio, per rimettere a posto le cose. L’uomo, accompagnato tra i posti del pubblico si è buttato a terra lamentando dolori.

La seduta è stata sospesa per qualche minuto, in attesa dell’ambulanza che ha trasportato via l’uomo. Successivamente, oltre ai messaggi di solidarietà verso il sindaco da parte di tutte le forze politiche, si è provato a fare chiarezza sul gesto.

Come spiegano dal Comune il “motivo sarebbe una somma in denaro relativa ad una causa intentata contro il Comune, arrivata a sentenza a maggio e – a detta dello stesso cittadino – ancora non liquidata. Da successivi accertamenti effettuati dagli uffici del Comune, è emerso come l’assicurazione dell’Ente di piazza Roma abbia peraltro già avviato le procedure di liquidazione”.