Parcheggi di scambio per il lungomare, le scelte del Comune non convincono

Parcheggi di scambio per il lungomare, le scelte del Comune non convincono

Parcheggi di scambio per il lungomare, Forza Italia presenta un’interrogazione sul problema soste. Con una delibera di giunta avente ad oggetto “Stagione Balneare 2019 – individuazione di aree di sosta temporanea per la sostenibilità veicolare nelle aree agricole di P.R.G. in prossimità della viabilità Lungomare” , sono stati determinati proprio come l’anno scorso, i criteri nonché i requisiti occorrenti per lo svolgimento delle attività di sosta per la stagione balneare 2019. Tutti d’accordo sul fatto che sia necessario trovare soluzioni per decongestionale il lungomare ma comunque per il consigliere Giovanni Secci qualcosa non torna.

“Richiamato si legge nell’interrogazione – il capoverso “PRESO ATTO” della deliberazione della G.M. n. 108/2019 il quale testualmente recita:
“PRESO ATTO che quanto concordato in sede di tavolo tecnico fosse oggetto di apposito atto deliberativo di Giunta comunale, al fine del recepimento delle prescrizioni e della disciplina contenuta nel verbale con espressa indicazione quali idonee all’esercizio di sosta temporanea le sole aree agricole tra quelle disciplinate dal P.R.G. vigente, rettificando l’individuazione indicata nella deliberazione di Giunta Municipale 2018”;

Richiamato altresì il capoverso “RITENUTO OPPORTUNO” della deliberazione della G.M. n. 108/2019 tra i quali punti vi è il terzo che testualmente recita:
“di dover predisporre un avviso pubblico al fine di acquisire le istanze di autorizzazione alla sosta temporanea di autoveicoli per la stagione balneare 2019 per le sole aree agricole di P.R.G. in prossimità della strada Lungomare”;

Richiamato infine il DELIBERATO della più volte richiamata deliberazione della G.M. n. 108/2019 ed in particolare i punti n. 2, 3, 8, che testualmente recitano:

Punto n. 2 – di autorizzare, ai fini della pubblica incolumità, l’esercizio di sosta temporanea per la stagione balneare 2019 alle sole aree agricole di P.R.G. in prossimità della strada lungomare;

Punto n. 3 – di prescrivere, ai fini dell’esercizio, l’osservanza delle condizioni concordate nel tavolo tecnico del 26 Marzo 2019 richiamate in narrativa;

Punto n. 8 – di stabilire che il presente atto rettifica la precedente disciplina in materia di sosta temporanea di autoveicoli limitatamente alla stagione balneare;

Tutto ciò premesso, considerato e richiamato, il sottoscritto Giovanni SECCI, consigliere comunale e capo gruppo di FORZA ITALIA, interroga la S.V. affinché vengano, entro i termini di legge, statuto e regolamento consiliare, date in consiglio comunale, le risposte ai seguenti interrogativi:

1) Ritiene o no, contraddittorio limitare le aree di sosta temporanee, alle sole zone agricole di P.R.G. prossime al lungomare, quando invece nella deliberazione della G.M. n. 108/2019 si richiamano le precedenti deliberazioni in materia e si continua a dare atto del pesante carico veicolare gravante sulla viabilità Lungomare durante la stagione balneare?

2) Ritiene o no, già sufficienti le precedenti limitazioni che vietavano la realizzazione di aree di sosta temporanea su vincoli imposto dal Piano di Assetto Idrogeologico in aree classificate a rischio di inondazione, senza introdurne delle altre?

3) E’ a conoscenza o no, dei molteplici disagi verificatesi domenica 16 Giugno 2019, sulla strada Lungomare, molto congestionata dal traffico, tanto da impedire ad alcuni fruitori di raggiungere i lidi prescelti, se pur in possesso di regolare prenotazione?

4) E’ a conoscenza o no, dei benefici che in passato dette aree di sosta hanno portato alla sicurezza viaria ed all’accrescimento di presenze presso i lidi dei nostri imprenditori?

5) E’ a conoscenza o no, che con le ulteriori limitazioni introdotte con la deliberazione della G.M. n. 108/2019, saranno sacrificate moltissime attività di area di sosta temporanea, in quanto non più rispondenti alle nuove limitazioni?

6) E’ a conoscenza o no, di gestori che sulla scorta dei precedenti atti autorizzativi, hanno effettuato investimenti, da portare in ammortamento in piani pluriennali?

7) Ritiene o no, che comunque ancorché stagionali dette attività, creano occasione di lavoro ed economia per alcuni nostri concittadini?

8) Ritiene o no, che sia stata omessa la pubblicazione del bando di cui al punto 3 del “DATO ATTO” ed al punto 3 del “RITENUTO OPPORTUNO” della deliberazione della G.M. n. 108/2019?

9) E’ d’accordo o no, con l’assunto che la limitazione delle aree di sosta temporanea, alle sole zone agricole di P.R.G. prossime al lungomare, sia una limitazione introdotta solo oggi con la deliberazione della G.M. n. 108/2019 e mai prima d’ora nel passato?

10) Ritiene o no, che dette ulteriori limitazioni, coinvolgono anche le iniziative comunali afferenti aree di sosta temporanea, esercitate in aree non pedissequamente destinate da P.R.G. a zona agricola, viabilità o parcheggi?

11) Se alla luce di quanto esposto nella presente interrogazione, ritiene opportuno rettificare la deliberazione della G.M. n. 108/2019, conformandola alla precedente n. 74/2018, comunque emanata dalla Sua amministrazione?”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social