Narcotraffico con base sui Monti Lepini: tutti assolti

Narcotraffico con base sui Monti Lepini: tutti assolti

Tutti assolti. Sono trascorsi quindici anni dalle indagini svolte dalla Direzione distrettuale antimafia tra le province di Latina, Frosinone e Roma, che avevano portato a ipotizzare l’esistenza di un’organizzazione criminale dedita al narcotraffico e con base a Sezze, sui Monti Lepini.

Il Tribunale di Latina ha invece ora stabilito che non vi era alcuna organizzazione del genere. Ed è andato anche oltre, disponendo assoluzioni persino per singoli episodi di spaccio.

Scattata infine la prescrizione su cessioni minori di droga, tra assoluzioni e prescrizioni i 19 imputati, per i quali il pm Giuseppe Miliano aveva chiesto un totale di 150 anni di carcere, sono usciti tutti indenni dal giudizio.

Un colpo di spugna sul presunto ampio traffico di cocaina con base a Sezze ed esteso a Sonnino, Cisterna di Latina, Patrica, Ferentino, Frosinone, Ceccano, Fiuggi, Roma e Rocca Priora, su cui a lungo aveva indagato il pubblico ministero Giovanni Bombardieri.

Un’organizzazione che, secondo la Dda, nel 2014 aveva inondato il mercato di polvere bianca ed era capeggiata dai setini Pietro Morosillo e Umberto Gori, quest’ultimo nel frattempo deceduto.

Tesi smontata dal collegio difensivo, composto tra gli altri dagli avvocati Angelo e Oreste Palmieri, Claudio Maria Cardarello, Alessandro Paletta e Giancarlo Vitelli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social