Mafia in provincia di Latina, il sottosegretario all’Interno: “Attenzione particolare”

Mafia in provincia di Latina, il sottosegretario all’Interno: “Attenzione particolare”

E’ stato convocato venerdì 14 giugno presso la Prefettura di Latina un incontro al quale parteciperà il sottosegretario di Stato all’Interno Luigi Gaetti, il Prefetto di Latina, i vertici provinciali delle forze di polizia ed il Procuratore della Repubblica.
Alle 12 presso la Prefettura il sottosegretario renderà noti gli argomenti di confronto in una conferenza stampa. Ma intanto parla della criminalità organizzata che sta soffocando il territorio. 

“Non si può più parlare soltanto di infiltrazioni mafiose”, dice Gaetti. “La mafia nella città di Latina e nella sua provincia, sta diventando – sempre più – una realtà autonoma, come dimostrano le recenti indagini ad Aleppo e Alba Pontina. Le presenze radicate e ben strutturati, ci sottolineano l’ampia zona grigia, composta non più dalla sola malavita classica, ma anche da professionisti affermati e esponenti della classe politica.

Secondo l’ultimo rapporto della Regione Lazio, sono attivi 34 clan e nella provincia di Latina, il rapporto tra numero di aziende confiscate e numero di aziende registrate è più che doppio rispetto alla media nazionale, 46 aziende in gestione e 4 destinate, mentre ad oggi ci sono in tutta la provincia di Latina 468 beni confiscati, di cui 202 beni destinati e 266 in gestione”.

“Anche alla luce dei recenti tentati omicidi e attentati commessi nel capoluogo pontino, sarà un’occasione importante per fare luce su varie situazioni di criticità nella provincia di Latina – continua il sottosegretario Gaetti – chiedendo una particolare vigilanza e attenzione sugli enti locali di tutta la provincia di Latina”. 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social