Presunto scandalo-concorso ad Aprilia, il consigliere Vulcano: “Gravissimo danno di immagine”

Presunto scandalo-concorso ad Aprilia, il consigliere Vulcano: “Gravissimo danno di immagine”

“Quanto emerso ieri mattina circa la diffusione delle tracce della prova scritta di un concorso pubblico per un posto di istruttore tecnico al Comune di Aprilia, prima ancora dello svolgimento della stessa, lascerebbe presagire un quadro mortificante per la tenuta della dignità della pubblica amministrazione apriliana”.

Il Comune di Aprilia

Esordisce così, in un comunicato diffuso a mezzo stampa, il consigliere provinciale e del Comune di Aprilia Domenico Vulcano.

“Addirittura, sembrerebbe emergere se non già una corsia preferenziale per qualche candidato predestinato all’esito positivo di un concorso pubblico, quantomeno la totale approssimazione e faciloneria nella gestione della stessa procedura concorsuale.

Noi non entriamo nel merito delle supposizioni e delle ipotesi investigative, stante la massima fiducia che riponiamo nel lavoro della Procura della Repubblica, interessata da un esposto anonimo, circostanziato e documentato. Aspettiamo che la magistratura faccia il suo percorso di indagine e verifica di quanto accaduto e assuma le sue determinazioni.

Il sindaco di Aprilia, Antonio Terra

Allo stesso tempo, però, non si può tacere sul gravissimo danno di immagine che, ancora una volta, sta subendo l’ente comunale di Aprilia. Da un lato potrebbero emergere responsabilità dirette di chi ha gestito la procedura concorsuale, permettendo una palese fuga di documenti che andavano secretati a garanzia del concorso stesso e dell’assunzione di un tecnico secondo i criteri di imparzialità e meritocrazia; dall’altro emergerebbero evidenti responsabilità politiche e l’amministrazione non può scaricare altrove le proprie responsabilità. Il fatto appare troppo grave nei suoi contorni così poco trasparenti e l’ente pubblico non può convivere con questo clima di pesante sospetto: il sindaco Antonio Terra deve al più presto venire in Consiglio Comunale a relazionare su quanto accaduto“.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social