Elezioni Europee ed Amministrative, le indicazioni dalla Prefettura

Elezioni Europee ed Amministrative, le indicazioni dalla Prefettura

Domenica 26 maggio, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, avranno luogo le consultazioni elettorali per il rinnovo dei membri italiani del Parlamento Europeo e, in questa provincia, per l’elezione diretta del Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale nei comuni di MAENZA, MONTE SAN BIAGIO, PROSSEDI, ROCCA MASSIMA, ROCCAGORGA, SERMONETA E SPIGNO SATURNIA.
Le operazioni di scrutinio inizieranno domenica 26 maggio, subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento dei votanti.
Sarà possibile seguire l’andamento delle consultazioni collegandosi al sito della Prefettura nella pagina dedicata allo SPECIALE ELEZIONI.
• TESSERA ELETTORALE
Si ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale a carattere permanente.
Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati, gli uffici comunali sono aperti anche domenica, per tutta la durata delle operazioni di voto, e quindi dalle ore 7.00 alle ore 23.00.
COME SI VOTA PER LE ELEZIONI EUROPEE
Nei seggi istituiti in Italia, ciascun elettore ha a disposizione una sola scheda di voto, di colore diverso per ciascuna circoscrizione elettorale, che riproduce i contrassegni di tutte le liste ammesse per la circoscrizione per cui vota. L’elettore può esprimere da una a tre preferenze per la lista scelta. Nel caso di due o tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati della lista di genere diverso (uomo – donna, o viceversa; uomo – donna – uomo, o viceversa), pena l’annullamento della seconda e terza preferenza [articolo 14, primo comma, legge n. 18/1979, modificato da ultimo dall’articolo 1, comma 2, lettera c), legge n. 65/2014].

COME SI VOTA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE

  • Nei comuni di MAENZA, PROSSEDI, ROCCA MASSIMA, ROCCAGORGA, SPIGNO SATURNIA (popolazione inferiore a 5.000 abitanti) l’elettore può votare:
     per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno;
     per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo nominativo;
     tracciando un segno di voto sia sul contrassegno di lista sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata;
     per un candidato alla carica di consigliere comunale scrivendone il cognome o, in caso di omonimia il cognome e il nome, nella riga stampata sotto il contrassegno della lista del candidato sindaco votato, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa.
    Nei primi tre casi, il voto validamente espresso, si intenderà attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata.
    Nella quarta ipotesi, il voto validamente espresso per il candidato consigliere, si intenderà attribuito anche alla lista cui appartiene il candidato votato e al candidato alla carica di sindaco ad essa collegato.
  • Nei Comuni di MONTE SAN BIAGIO e SERMONETA (popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti) l’elettore può votare con le medesime modalità indicate per i comuni fino a 5.000 abitanti, ma avrà la possibilità di esprimere il voto di preferenza per massimo due candidati alla carica di consigliere comunale (purché di sesso diverso) scrivendone il cognome o, in caso di omonimia il cognome e il nome, nelle righe stampate sotto il contrassegno della lista del candidato sindaco votato, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa. Ai sensi del d.lgs. 215/2012, nel caso di espressione di due preferenze per i candidati alla carica di consigliere, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social