Sicurezza sugli autobus, l’intervento del Meetup Amici di Beppe Grillo

Sicurezza sugli autobus, l’intervento del Meetup Amici di Beppe Grillo

Sicurezza sui mezzi pubblici, necessari maggiori controlli sui turni di lavoro. E’ questa la posizione degli attivisti del Meetup Amici di Beppe Grillo di Fondi che pongono l’accento sulla sicurezza di chi viaggia ed allo stesso tempo sulle condizioni di lavoro degli autisti. “Abbiamo saputo – si legge in una nota – che pochi giorni fa, l’ispettorato del lavoro di Viterbo, al termine di una lunga e accurata inchiesta, ha contestato alla più importante partecipata della Regione Lazio, COTRAL Spa, il mancato rispetto delle norme contenute nel Reg.CE n. 561/06 sulla mancata osservanza de periodo di riposo giornaliero degli autisti.
Lo stress da lavoro prolungato potrebbe ripercuotersi sulla sicurezza dei passeggeri con il rischio di incorrere in incidenti stradali, anche gravi, per la perdita di riflessi e lucidità alla guida dei mezzi pubblici.
In alcune giornate i turni degli autisti COTRAL Spa arrivano a 14 ore totali; non sono rispettati i riposi giornalieri obbligatori di 11 ore consecutive tra un giorno e l’altro e chi si rifiuta, subisce pesanti procedimenti disciplinari.
L’iniziativa economica non può svolgersi in contrasto con la sicurezza sociale e/o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali, lo dice la carta costituzionale all’articolo 41 ma evidentemente l’onnipotenza di COTRAL Spa supera persino il diritto e l’etica.
La Regione esercita un controllo analogo sulla società partecipata COTRAL Spa ed è tenuta come ente pubblico a vigilare sulla gestione della stessa società, sul rispetto delle inderogabili leggi di lavoro, sull’applicazione dei principi di trasparenza e di legalità sotto ogni punto di vista.
Per noi, attivisti del Meetup “Amici di Beppe Grillo di Fondi”, è fondamentale salvaguardare l’incolumità e la sicurezza di tutti gli utenti che quotidianamente usufruiscono del servizio di trasporto pubblico, oltre all’improrogabile necessità di tutelare i diritti e la dignità di tutti i lavoratori”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social