“Legionario per un giorno”, imparare giocando con l’archeologia

C’è un sito archeologico che può farci fare un grande salto indietro nel tempo. Parcheggiare nel 2019, varcare le mura e precipitare nell’Antica Roma.

Legionario per un Giorno”, un progetto educativo innovativo a cura dell’Associazione Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo di Maenza, in collaborazione con La legio Secunda Parthica Severiana ( associazione culturale no profit per la divulgazione storica romana) e con il coinvolgimento dei Comuni di Priverno, Maenza e la Compagnia dei Lepini.

I giorni 4 e 5 maggio 2019 l’Area Archeologica Privernum si trasforma in un vero e proprio campo didattico romano, adibito con tende per il pernottamento dei legionari e tavoli didattici aventi come temi l’istruzione e il gioco nell’antica Roma.

Lo spettatore sarà completamente immerso in un’atmosfera ludico creativa formativa e parteciperà attivamente al Simposio.

Didattica esperienziale e laboratoriale mediante lezioni teoriche di storia romana, storia e composizione dell’esercito romano, usi e costumi, origini e storia della leggendaria Legione Secunda Parthica e attività pratiche di dimostrazioni e esercitazioni di tecniche di combattimento e marcia.

Il percorso tematico sarà correlato dal laboratorio didattico “Scuola Legionaria”, rivolto in particolar modo ai bambini e ai ragazzi, i quali equipaggiati di scudo e frecce imbottite svolgeranno attività di Marcia, Murus, Testudo e tiro con l’arco.

Il progetto “Legionario per un giorno”, attraverso il coinvolgimento diretto e attivo dello spettatore, tocca con mano la vita e la storia di un popolo antico in un luogo unico dove tutto è possibile.

Un evento aperto al pubblico, come fatto sapere dallo staff del sindaco del Comune di Priverno. Costo biglietto € 1,00