Colonia felina sterminata, una «bufala». L'(altro) assessore grida alla montatura

Colonia felina sterminata, una «bufala». L'(altro) assessore grida alla montatura

(Sopra, l’immagine diffusa dall’Aig insieme alla notizia della colonia sterminata)

Indignazione a Gaeta, nei giorni scorsi, per la notizia di una colonia felina che stando alle ricostruzioni raccolte e lanciate dall’agenzia Aig era stata sterminata, probabilmente abbattuta col veleno. Diversi gatti ammazzati, si era detto, portando nell’immediato a un intervento indignato anche l’assessore Pasquale De Simone. Chiarissimo: “Bastardi”, aveva detto rivolgendosi agli ignoti responsabili dell’avvelenamento. Che però, fortunatamente, non esisterebbero. Proprio così.

Il presunto veleno per topi (foto Aig)

Una “bufala” bella e buona, secondo gaetachannel.it, che riguardo il sostenuto sterminio della colonia felina ha riportato le parole di un altro componente della Giunta, l’assessore Teodolinda Morini: “L’unica cosa ritrovata in via Atratina è stato il (veleno), non c’era l’ombra di un gatto”, ha detto al portale del Golfo la delegata alle Politiche ambientali, smentendo in qualche modo il compagno di Giunta intervenuto a caldo. “L’Ecocar è intervenuta per spazzare il tutto, ed insieme ad un agente della Polizia Locale hanno rilevato che non c’era nessun animale morto. Ho richiesto inoltre al Comando della Polizia Locale un report sugli interventi degli agenti nei giorni scorsi. La sera di Pasqua intorno alle 20 c’è stata una seconda segnalazione di un gattino morto proprio all’inizio di via Atratina, nei pressi del veterinario. La pattuglia è intervenuta ma non ha trovato nulla, non c’era il gattino morto… quindi era tutta una cosa montata. Se non è veleno ma plastica colorata, sarebbe davvero stato fatto apposta per screditare l’operato dell’amministrazione e diffondere panico nella cittadinanza”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social