Tornato libero parla Gustavo Bardellino: “Denuncerò la mia ex”

Tornato libero parla Gustavo Bardellino: “Denuncerò la mia ex”

Rimesso in libertà dal Tribunale del Riesame di Roma, che accogliendo il ricorso presentato dagli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Giovanni Cantelli ha annullato l’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Cassino a carico di Gustavo Bardellino, di Formia, accusato di lesioni e stalking ai danni della ex convivente, a intervenire sulla vicenda è lo stesso Bardellino, con una lettera inviata ai mass media.

“Ho vissuto con grande sofferenza questa assurda vicenda che mi ha colpito in questo mese – scrive Bardellino – non tanto per essere stato arrestato per la prima volta nella mia vita, ma per aver dovuto subire in silenzio una calunnia così vigliacca studiata a tavolino, ovvero quella di avere picchiato e perseguitato una donna. Sono sempre stato fiducioso che la magistratura avrebbe saputo difendersi dall’inganno messo in piedi: del resto la storia era talmente surreale e piena di contraddizioni che non sarebbe mai potuta durare”.

Riferendosi alla ex convivente, Bardellino specifica poi: “Aveva chiaramente dimenticato i messaggi di amore che mi inviava nel periodo in cui sarebbe stata perseguitata, ai quali replicavo chiedendo di essere lasciato in pace; aveva dimenticato i vocali, i messaggi minacciosi ed offensivi e le aggressioni fisiche rivolte alla mia nuova compagna ed a tutte le mie amiche con cui “osavo” parlare, minacciandole persino di ritorsioni, millantando di poter contare sull’impunità garantitale dai suoi corteggiatori appartenenti alle forze dell’ordine, così come dichiarato a verbale da una delle sue stesse amiche, poi diventata vittima della sua ossessiva gelosia; aveva dimenticato le richieste di denaro rivolte a me ed ai miei familiari con i messaggi, minacciando di modificare la sua versione alla Polizia (modificata per ben tre volte), poi smentita peraltro da tutti i presenti. Non posso che ringraziare i miei avvocati, Pasquale Cardillo Cupo e Giovanni Cantelli, che hanno dimostrato, ancora una volta, grande professionalità onorando la loro categoria professionale, senza lasciarsi in alcun modo sfiorare dalle pressioni e dal clamore di una vicenda falsa e inesistente, in grado di intimorire e far soccombere solo i più deboli e sprovveduti. Del resto è la bugia a dover essere gridata per essere creduta, la verità invece arriva da sola”.

Gustavo Bardellino preannuncia quindi che denuncerà la ex con le accuse di calunnia e stalking.

L’avvocato Cardillo Cupo aggiunge inoltre che la versione dei fatti resa dalla presunta vittima “è risultata totalmente inattendibile, smentita da tutti i presenti tra cui le amiche della stessa persona offesa e contraria alla realtà circostanziata in messaggi sms, audio e WhatsApp, inviati all’indagato prima, durante e dopo i fatti e depositati dalla difesa nel corso dell’udienza camerale dello scorso 23 Aprile”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social