Moglie di un carabiniere violentata, assolto in appello

Moglie di un carabiniere violentata, assolto in appello

Non stuprò la moglie di un carabiniere. La Corte d’Appello di Roma ha assolto Sergio Pisano, 49enne di Napoli, dall’accusa di violenza sessuale.

Il pm Daria Monsurrò ha ritenuto l’imputato autore di minacce, insulti, messaggini, e-mail e telefonate che, tra il 2010 e il 2011, tra Monte San Biagio e Terracina, avrebbero reso un inferno la vita di un militare dell’Arma e della moglie.

Sempre secondo il pubblico ministero, inoltre, il 49enne avrebbe anche violentato la donna, costringendola a subire un rapporto sessuale sotto la minaccia di una pistola.

Accusato di violenza sessuale e stalking, l’imputato nel 2015 era stato quindi condannato dal Tribunale di Latina a cinque anni di reclusione.

Il difensore di Pisano, l’avvocato Luigi Marino, del foro di Benevento, ha ora comunicato che la III sezione penale della Corte d’Appello di Roma ha assolto l’imputato dall’accusa di violenza sessuale, perché il fatto non sussiste, revocando tutte le sanzioni accessorie.

Per quanto riguarda invece lo stalking la pena è stata rideterminata in un anno e quattro mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena.

Le motivazioni della sentenza verranno depositate entro 60 giorni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social